Emergenza alloggi popolari. La domanda cresce del 18 per cento

Il Comune pronto ad aprire una serie di bandi per far fronte all’aumento di richieste provenienti da persone in difficoltà.

Emergenza alloggi popolari. La domanda cresce del 18 per cento

Emergenza alloggi popolari. La domanda cresce del 18 per cento

I ‘numeri’, alti, della graduatoria per l’accesso agli alloggi di edilizia residenziale pubblica, con un incremento del 18% delle domande rispetto al precedente bando, dimostrano in maniera eloquente che l’emergenza casa è in crescita sul territorio sestese e che accedere a affitti sul mercato privato, spesso esorbitanti quando si trovano, è ormai impossibile per ampie fasce della popolazione. Così, come annunciato nelle scorse settimane dall’assessore alle Politiche abitative Massimo Labanca, il Comune ha promosso una serie di bandi legati alla casa. Entro il 27 febbraio potrà essere presentata, online, la richiesta di partecipazione all’avviso pubblico per la concessione in utilizzo autorizzato di alloggi di edilizia residenziale pubblica a famiglie in emergenza abitativa. Il bando è destinato a nuclei non assegnatari di abitazioni Erp che debbano risolvere, urgentemente, il proprio disagio legato alla casa derivante da una serie di fattori: uno sfratto esecutivo non più prorogabile o l’impossibilità di pagare l’affitto o una rata di mutuo per ragioni gravi come la perdita del lavoro, una cospicua riduzione di orario lavorativo o una malattia seria. L’avvisoè sul sito Internet del Comune di Sesto. Dal 20 febbraio sarà poi in pubblicazione il nuovo bando per la morosità incolpevole con l’erogazione di contributi a sostegno degli inquilini in temporanea difficoltà.

Sandra Nistri

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro