Elezioni Pd trova la quadra. Becchi candidata sindaco

Niente primarie interne ai Dem, la vicesindaca scelta per la corsa a primo cittadino "Si è formata una coalizione che sostiene la mia candidatura, con Iv e Sinistra Italiana" .

Elezioni Pd trova la quadra. Becchi candidata sindaco
Elezioni Pd trova la quadra. Becchi candidata sindaco

BORGO SAN LORENZO

Il Pd ha deciso. Dopo settimane di divisioni e polemiche, la maggioranza dell’assemblea del partito ha votato, indicando come candidato sindaco Cristina Becchi. Niente primarie, ma una scelta che vedrà il sostegno di altre forze politiche.

Dunque la nomination è arrivata. Ti accusano di non aver voluto le primarie….

"Non ho mai detto no. Ho soltanto rispettato, in silenzio, il lavoro del partito, che ha svolto ampie consultazioni con forze politiche, categorie economiche e mondo civico, iscritti".

Le polemiche non sono mancate, e probabilmente continueranno. Cosa più ti ha amareggiato?

"Quando la politica sparisce e prevalgono invece i personalismi".

L’assemblea del Pd ti ha candidato, ma su quali altri sostegni conti?

Intanto ringrazio l’assemblea e gli iscritti che mi hanno sostenuto e la segreteria per l’impegno. Ringrazio anche chi ha espresso posizioni diverse. Credo che la pluralità di idee sia comunque una ricchezza e lavorerò per essere punto di riferimento per tutti. Per questo per me l’assemblea non è la fine di un percorso ma l’inizio di un novo confronto, con tutto il partito, nel quale mi impegnerò per arrivare a una unità di intenti e di programma. Si è formata già una coalizione di forze che sostiene la mia candidatura, formata da Pd, Italia Viva e Sinistra Italiana, una coalizione che rappresenta il centrosinistra nella sua pluralità. E in questa logica anche con PSI e Verdi è avviato un confronto a partire dalle linee programmatiche che porteranno significativi elementi di novità nel progetto politico di Borgo San Lorenzo. E’ solo l’inizio, l’obiettivo è ampliare ancora di più la coalizione, senza preclusioni di nessun genere, allargando il dialogo con tutte le forze politiche e civiche che fanno riferimento ai valori del centrosinistra.

E’ comunque una candidatura nel segno della continuità amministrativa, proseguendo il percorso delle giunte Omoboni…

"Non si candida il vicesindaco, si candida Cristina Becchi. Ognuno, credo, ha la propria esperienza e il proprio approccio. Io ho fatto parte di un cammino, e questo mi ha portato una maturazione importante. In particolare ho capito quant’è fondamentale la relazione col cittadino, il saper ascoltare, la capacità di poter affrontare le cose insieme. E’ un metodo che ho imparato e a applicato nei settori dove ho operato. Mi sono accorta che se le cose le spieghi, la gente ti capisce, ti aiuta ed è al tuo fianco. L’amministratore non è una controparte, siamo tutti cittadini".

Paolo Guidotti

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro