Elezioni, oggi la segreteria del Pd. Si fa concreta l’ipotesi primarie

Domani la decisione finale sulle candidature, ma quasi sicuramente Sereni e Giorgi si sfideranno alle pre-urne .

Elezioni, oggi la segreteria del Pd. Si fa concreta l’ipotesi primarie
Elezioni, oggi la segreteria del Pd. Si fa concreta l’ipotesi primarie

Comincia stasera la due giorni di fuoco del Pd. Oggi segreteria del partito con l’ufficializzazione delle candidature, domani la decisione finale che, ormai quasi sicuramente, porta alle primarie tra Andrea Giorgi e Claudia Sereni che si terranno con buona probabilità il 15 marzo. Arriva dunque all’epilogo uno scontro tutto interno ai democratici cominciato a settembre per la successione al sindaco Sandro Fallani. Da una parte il vicesindaco, che ha curato le operazioni di trasformazione urbanistica in questo decennio, dall’altra la responsabile non solo della cultura nell’ultimo lustro, ma anche l’ideologa della comunicazione politica del sindaco Fallani essendone stata prima portavoce, poi avendo ricevuto la delega alla comunicazione. In questi tre mesi attorno ai due candidati si è creata anche una battaglia di correnti, tra gli Schleiniani ormai padroni della segreteria regionale, e i bonacciniani che dopo aver perso il partito grazie al voto dei gazebo, si sono visti nel tempo erodere spazi di agibilità politica. In questi ultimi giorni il dibattito si è polarizzato su continuità o discontinuità con la linea del sindaco Fallani, soprattutto per il tentativo di dialogo tra Sereni e il ‘civico’ Giovanni Bellosi, che è seguito anche da Italia Viva. Alla fine però Bellosi potrebbe davvero restare alla finestra per vedere chi prevarrà tra i due candidati del Pd, per poi scendere in campo da solo e tentare il colpo gobbo, ossia portare al ballottaggio la sinistra di Scandicci per la prima volta nella storia repubblicana. Sabato mattina sarà tutto più chiaro.

morv

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro