Corteo anti Nato a Varlungo. Manifestanti in strada anche con le bandiere palestinesi

Manifestazione contro il progetto di inserire un comando Nato a Firenze: partito il corteo da largo De Gasperi con striscione e bandiere palestinesi. Tra i presenti Alessandro Orsetti, padre del 33enne fiorentino ucciso in Siria. Obiettivo: riconquistare uno spazio nel dibattito pubblico cittadino.

Corteo anti Nato a Varlungo. Manifestanti in strada anche con le bandiere palestinesi
Corteo anti Nato a Varlungo. Manifestanti in strada anche con le bandiere palestinesi

"No comando Nato, né a Firenze né altrove". Con questo striscione, e parecchie bandiere palestinesi, è partito il corteo contro il progetto di inserire un comando Nato a Firenze. La manifestazione è partita da largo De Gasperi poco dopo le 15, nei pressi della sede regionale della Rai: il corteo si è diretto poi su lungarno Aldo Moro quindi su via Aretina, via Rocca Tedalda. Tra i presenti anche Alessandro Orsetti, il padre del 33enne fiorentino ucciso in combattimento dall’Isis in Siria mentre militava nelle milizie curde. "In questi mesi abbiamo notato un silenzio assordante rispetto alla questione e una delle ragioni di questa manifestazione era riconquistare uno spazio nel dibattito pubblico cittadino: ha detto Davide Pinelli, uno degli organizzatori".

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro