Covid. Tampone negativo, ma il paziente è positivo: medico condannato per truffa

Il medico si è fatto pagare 50 euro ma non ha fatto esaminare il campione nel laboratorio di analisi. Condannato a 6 mesi

Medico mentre esegue un tampone
Medico mentre esegue un tampone

Firenze, 8 marzo 2022 - Condannato con rito abbreviato a 6 mesi per truffa dal tribunale di Firenze un medico di 56 anni fiorentino. I fatti, sono risalenti al 2020, inizio della pandemia. 

Il dottore avrebbe sottoposto un anziano paziente, che aveva febbre e difficoltà respiratorie come sintomi, a un tampone per il Covid facendosi pagare 50 euro, poi gli avrebbe comunicato l'esito negativo del tampone sebbene non avesse fatto esaminare il campione presso un laboratorio di analisi.

A seguito di quella prestazione medica, il paziente venne trasportato in ospedale per l'aggravarsi delle sue condizioni, risultò, infatti, positivo al Covid. Tuttavia secondo i difensori del medico, avvocati Francesco Stefani e Cesare Martucci, il professionista non avrebbe messo in atto un raggiro. 

Il medico, all'epoca dei fatti, decise di sottoporre l'anziano a un tampone rapido, che dette come risultato un falso negativo. Il tribunale però non ha creduto valida la versione della difesa del medico e ha stabilito che invece si trattò di una truffa ai danni dell'anziano, che poi addirittura dovette essere ricoverato in ospedale per curarsi per il Covid. 

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro