Coldiretti: bandi ok, ma meno burocrazia

Coldiretti Toscana sottolinea l'importanza dei 29 bandi del 2024 per finanziare l'upgrade delle imprese agricole, ma evidenzia criticità nel sistema di gestione delle domande. Serve un tavolo di approfondimento per migliorare il rapporto tra base e istituzioni.

"I 29 bandi in uscita nel 2024 sono una grande opportunità di finanziamento per continuare il fondamentale upgrade delle imprese agricole verso la sostenibilità ambientale, l’innovazione, la competitività e lo sviluppo del settore, restano a nostro avviso, forti le criticità di un sistema di gestione delle domande". E’ il commento di Coldiretti Toscana in seguito alla pubblicazione del cronoprogramma dei bandi approvato dalla giunta regionale. Ora serve un tavolo di approfondimento per migliorare ancor di più il rapporto tra base e istituzioni.

"Impiegheremo, come sempre, tutti i nostri strumenti ed i nostri canali per informare adeguatamente le imprese agricole delle opportunità derivanti dai nuovi bandi che mettono in campo quasi 250 milioni di euro di finanziamenti. – spiega Letizia Cesani, Presidente Coldiretti Toscana – Crediamo però sia necessario fare un passo in avanti per semplificare il rapporto tra la pubblica amministrazione e le imprese".

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro