Asili nido Missione zero esclusi. Ecco il centro per bimbi e famiglie

Torna ’Lo Stregatto’ . Il punto laboratoriale. per coloro che non hanno avuto. accesso alle scuole. .

Asili nido Missione zero esclusi. Ecco il centro per bimbi e famiglie
Asili nido Missione zero esclusi. Ecco il centro per bimbi e famiglie

Non equivale, certamente, alla frequenza regolare di un servizio per la prima infanzia ma rappresenta sicuramente un’occasione di socializzazione per i più piccoli, in particolare proprio per quelli che non hanno avuto accesso ai nidi. Torna, dopo il successo dell’anno scorso, "Lo Stregatto", il centro laboratoriale per bambini e famiglie all’interno dei locali del nido Alice in viale XX Settembre. L’attività è aperta ai bambini nati dal primo gennaio 2021 al 31 dicembre 2022 che dovranno essere accompagnati da un alunno di riferimento ed il servizio sarà attivato con un numero minimo di sei e massimo di dieci per ciascun ciclo di attività: "Sono previsti due cicli di dieci incontri – dice l’assessore alle Politiche educative Sara Martini – il primo dei quali prenderà il via a fine gennaio per concludersi a metà aprile ed il secondo da aprile a giugno. Abbiamo deciso di riproporre l’attività perché l’anno scorso i laboratori sono stati sempre pieni ed hanno ottenuto un grande riscontro. Fra l’altro lo spazio laboratoriale è riservato ai bambini ma è una occasione di incontro anche per gli adulti che li accompagnano che possono parlare e confrontarsi fra loro. Anche quest’anno abbiamo scelto di dare la priorità ai bambini esclusi dall’accesso ai nidi e non iscritti ad alcun servizio del territorio". Uno strumento da sfruttare, dunque, pur non risolutivo per chi (e sono ancora tanti) resta ancora in lista di attesa per la prima infanzia a Sesto: "Al momento – prosegue l’assessore – sono stati effettuati tutti gli scorrimenti della graduatoria e non c’è alcuna disponibilità nei nostri nidi. Per questo, viste le richieste e le esigenze che sappiamo essere reali, stiamo pensando a possibili soluzioni per poter ampliare l’offerta". L’amministrazione – prosegue infatti Martini "è impegnata attualmente nella ricerca di altre opportunità per la prima infanzia e in particolare si sta lavorando per la riapertura, all’inizio del prossimo anno educativo, del nido ‘Il Cappell’Ajo matto’ del Neto: l’idea è quella di una coprogettazione tra pubblico e privato. L’amministrazione metterà a disposizione lo spazio e una realtà del terzo settore lo gestirà per conto dell’amministrazione".

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro