Quotidiano Nazionale logo
13 mag 2022

Il Rotary consegna cinque ventilatori alle terapie intensive neonatali toscane

A beneficiarne sono stati gli ospedali di Firenze, Prato, Versilia, Grosseto e Arezzo, grazie all'intervento congiunto di USAid-Rotary e del Distretto 2071 Rotary della Toscana

caterina ceccuti
Cronaca
featured image
La consegna delle strumentazioni donate dal Rotary

Firenze, 13 maggio 2022- Consegnati questa mattina gli ultimi due ventilatori Monivent - dei cinque previsti - ai rappresentanti delle Terapie Intensive Neonatali degli Ospedali San Giovanni di Dio e Santo Stefano. Responsabile della donazione USAid-Rotary, attraverso il Distretto Rotary 2071 della Toscana, che nel corso della pandemia, ha permesso interventi del valore di 100.000 dollari per sostenere l'educazione scolastica in epoca di pandemia e di 265.000 dollari da destinare al settore della pubblica sanità, con particolare attenzione alle terapie intensive neonatali del territorio regionale. Alla cerimonia di consegna di questa mattina erano presenti la console americana Ragini Gupta, Federico Gelli, direttore Sanità Regione Toscana, il governatore rotariano Fernando Damiani, Simone Naldini, direttore sanitario USL Toscana Centro e Arrigo Rispoli, presidente Commissione distrettuale Fondazione Rotary e coordinatore del progetto USAid-Rotary.

“Il nostro comune ringraziamento - ha commentato Rispoli - va a USAid, che ha permesso al Rotary di fare tanto per la sanità in Toscana e che, oltre all’intervento che ha consentito ai bambini lungo-degenti di seguire a distanza le lezioni della propria classe, ha donato ai reparti di Terapia Intensiva Neonatale della regione apparecchiature assolutamente innovative. Il progetto USAid-Rotary -spiega Rispoli- ha previsto un intervento di 5 milioni di dollari di aiuti al nostro Paese, mirati alle aree “educazione di base” e” salute”, come supporto alle conseguenze della pandemia da Covid-19. Per poter elargire il suo aiuti al nostro Paese, USAid si è rivolta alla Fondazione Rotary, che ha suddiviso l’importo in modo paritetico fra i 14 Distretti Rotary italiani. In tal modo, ogni Distretto ha potuto realizzare 4 progetti”.

Nello specifico, gli interventi coordinati da Arrigo Rispoli nel Distretto toscano sono stati: un primo progetto del valore di 100.000 dollari mirato alla questione della “Scuola in Ospedale”, grazie al quale sono stati forniti apparecchi per portare avanti la dad nei reparti pediatrici. A partecipare sono state 11 scuole e 8 ospedali pediatrici distribuiti nelle zone di Arezzo, Firenze, Siena, Livorno, Pisa e Massa.

“Il secondo intervento, del valore di 100.000 dollari -continua Rispoli- è stato rivolto alle Terapie Intensive Neonatali, con la fornitura di 5 isole per trattamento a cordone ombelicale intatto agli ospedali di Torregalli, Bagno a Ripoli, Prato, Empoli e Pistoia”.

Anche il terzo progetto valeva 100.000 dollari di donazione e ha interessato di nuovo le Terapie Intensive Neonatali, con la fornitura di altre 5 isole per trattamento a cordone ombelicale intatto, stavolta agli ospedali di Versilia, Grosseto, Arezzo, Nottola e Pisa. In ultimo, il progetto portato a conclusione questa mattina, del valore complessivo di 65.000 dollari, che ha permesso di donare 5 respiratori alle TIN degli ospedali Torregalli di Firenze, Prato, Versilia, Grosseto e Arezzo.

Alla cerimonia di questa mattina erano presenti anche Pier Luigi Vasarri, della Neonatologia dell' Ospedale Santo Stefano di Prato, Beatrice Gambi, della Neonatologia del San Giovanni di Dio di Firenze, e Daniele Lo Piparo.
 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?