Serie D, scoppia la festa Delirio per la squadra Tutti fuori nelle strade tra caroselli e bandiere

Gran ritorno nel campionato superiore a 5 anni dall’ultimo traguardo. Anche il sindaco Innocenti si congratula con i ragazzi di Armillei.

Serie D, scoppia la festa  Delirio per la squadra  Tutti fuori nelle strade  tra caroselli e bandiere

Serie D, scoppia la festa Delirio per la squadra Tutti fuori nelle strade tra caroselli e bandiere

di Fabio Patti

Ore 17,28 di domenica 7 maggio, il Sansepolcro è nuovamente in serie D. La squadra di Armillei conquista all’ultimo turno, contro qualsiasi pronostico, la promozione. Dopo cinque anni, da quando la compagine retrocesse, il Sansepolcro ce la fa, battendo nel 36° derby il Foligno e risalendo in quel campionato che le compete. Si è festeggiato a lungo, dal fischio di chiusura della sfida numero 36 con i falchetti, vinta 2-1, sino a notte fonda.

Sentiamo il primo cittadino Fabrizio Innocenti: "Sono da tanti anni nel mondo dello sport, da circa 40 seguo le gesta del Sansepolcro, ma non ho mai sofferto così tanto come in questa ultima domenica. Dopo lo stop a Pontevalleceppi la vedevo dura, ma i bianconeri sono stati encomiabili. Ora dopo la Dukes nel basket, il Sansepolcro nel calcio, sono in attesa del magico triplete con la New Volley Sansepolcro pronta per la serie B maschile. A proposito, mi auguro che i supporters del Sansepolcro e quelli della Dukes siano al Palasport sabato prossimo ad incitare la New Volley nell’importante match con Narni". "Dispiace particolarmente – ci dice il presidente del Consiglio Comunale Antonello Antonelli - che non potremo giocare il derby con il Città di Castello. Noi saliamo, loro scendono, ma sono fiducioso che torneranno quanto prima in serie D. Complimenti alla squadra che ci ha dato tante soddisfazioni anche nei momenti dificcili." Il Presidente Onorario del Sansepolcro, oltre che cittadino onorario di Sansepolcro è il giornalista Rai, Ugo Russo:" Grazie a tutti per questa immensa gioia, sono sempre più orgoglioso di voi". Si è festeggiato in tutta la città un’attesa di cinque anni in particolare nel centro storico cittadino dove i tanti supporters bianconeri si sono riversati verso le 19 di domenica 7 maggio, data storica per chi festeggia 102 anni di calcio, accompagnati dai giocatori del Sansepolcro.

A loro e a tutta la squadra è giunto anche il ringraziamento di chi portò i bianconeri nella stagione 1978-79 in serie C2. Giorgio Bonfante: "Bravi, non era per nulla semplice. Continuate a guardare avanti sempre con calma". Olinto Magara:" Ad maiora". Claudio Giulianini:"Complimenti per questo magnifico risultato e con l’augurio di emulare le nostre imprese perché ve lo meritate". Agli applausi di Andrea Berghi fa eco Giuseppe Tricca: Complimenti a tutto il gruppo e alla società". Ed ora i festeggiamenti veri e propri, dopo una serata trascorsa tra pizze, birra e buon vino, alla quale tutta le città parteciperà per un ritorno in serie D atteso troppo tempo.