Alessandra Ligi

Varcando la soglia della camiceria si entra in un laboratorio artigianale nel pieno centro della città. L'odore della stoffa, le macchine per cucire, forbici, spilli e poi i modelli in carta dei clienti, quelli storici che ormai da 24 anni si servono da Alessandra Ligi.

Alessandra è l'unica artigiana che fa camicie su misura in città. “Ho sempre nuovi clienti e quelli che perdo poi tornano – ci racconta - utilizzo tessuti italiani, non compro mai tessuti all'estero, sono tutti filati in Italia. Costano di più, ma io voglio solo prodotti di prima qualità”.

Poche camicie, ma fatte bene, benissimo. “Per me una giornata non è mai fatta di otto ore, sto qui tutto il giorno. Ho deciso di venire in centro perché mi piace questa strada e i miei clienti sanno dove trovarmi”.

Tra i clienti più noti c'è Pupo, ma c'è anche qualche storia curiosa come quella di un dottore molto famoso in Norvegia. “Quando il dottore veniva qua per tre giorni, mi ordinava le camicie il primo giorno e io facevo notte fonda per produrle. Ora riusciamo in anticipo sentirci per mail” racconta.

“Non c'è stato mai un momento in cui ha voluto diventare qualcosa di diverso, di più grande, perché non sarebbe quello che ho sempre fatto, non sarei io” conclude.