Atanasijevic (foto Crocchioni)

Perugia, 6 ottobre 2018 - L'Itas Trentino è la prima finalista della Supercoppa italiana maschile di pallavolo grazie al successo per 3-0 (25-22, 25-21, 26-24) sulla Sir Safety Perugia nella prima semifinale disputata al PalaBarton di Perugia.

La squadra di Lorenzo Bernardi non avrà così l'occasione di confermare in casa il successo della scorsa stagione nel trofeo, uno dei tre trofei vinti la scorsa stagione.

La partita ha visto anche il primo cartellino verde per il fair play. È stato assegnato, nel primo set, a Simone Giannelli della Itas per avere ammesso un tocco su schiacciata di Wilfredo Leon. Il cartellino verde viene assegnato a chi ammette il tocco a muro e alla fine della stagione chi ne avrà accumulati di più verrà premiato.

Nella seconda sfida di semifinale, la Azimut Leo Shoes Modena si è imposta sulla Lube Macerata per 3-2 (28-26, 26-28, 22-25, 25-19, 15-13).

Il tabellino:

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: Piccinelli, Ricci 6, Hoogendoorn, Della Lunga, Seif, Leon Venero 15, Lanza 5, Galassi, Colaci (L), Atanasijevic 15, De Cecco 1, Podrascanin 3. Non entrati Berger. Allenatore: Bernardi.

ITAS TRENTINO: Russell 12, Van Garderen, Nelli 1, Vettori 9, Giannelli 3, Grebennikov (L), Candellaro 5, Lisinac 6, Kovacevic 16. Non entrati Cavuto, Daldello, De Angelis, Codarin. Allenatore: Lorenzetti.

Arbitri: Puecher, Lot.

Note: Spettatori 3912, incasso 62mila euro, durata set: 28', 27', 34'; totale 89'. Parziali: 22-25, 21-25, 24-26.