La valente Naomi Panariello del Real Aglianese
La valente Naomi Panariello del Real Aglianese

Pistoia, 7 novembre 2018 - C’è chi sorride, accontentandosi, e chi si lecca le ferite (naturale). Un pareggio e una sconfitta è il bilancio della seconda giornata del girone di andata del campionato femminile di Eccellenza. Il pari l’ha ottenuto il Real Aglianese, passato subito in vantaggio con Marta Bugiani ma raggiunto da un gol di Brandani per l’1-1 finale con l’Aquila 1902 Montevarchi.

Neroverdi rimaste in 10 unità per l’espulsione di Asia Nesti, per fallo volontario. Il k.o. è arrivato da Siena, ove il San Miniato, una delle pretendenti alla promozione in categoria superiore, ha regolato 3-1 il Calcio Femminile Pistoiese 2016, che ha giocato oltre un tempo in inferiorità numerica per il rosso sventolato in faccia a Carradori, rea di aver protestato (da parte pistoiese si parla di un fraintendimento dell’arbitro: la calciatrice avrebbe chiesto maggiore intensità di gioco alle compagne).

“Una volta in vantaggio abbiamo provato a fare di più, cercando di chiudere la partita, ma le avversarie ci hanno messo alle corde, pareggiando. Abbiamo sofferto, avevamo poca lucidità – il commento dell’aglianese Naomi Panariello –. Siamo rimaste in 10, ma non ci siamo arrese. A pochi minuti dalla fine, il loro portiere ha commesso un fallo da ultimo giocatore ed è stato cacciato dal campo”.

Niente da fare per la Pistoiese, con Lazzarini in panchina al posto dello squalificato Paolo Biagiotti e priva di Risaliti, La Placa e Joy. Reti di Masci, Solazzo su rigore e Bruci per San Miniato, di Pucci per le ospiti. Al 18’ della ripresa Italiano ha parato un penalty a Mosconi. Aglianese seconda in classifica con 4 punti, in scia a Monsummano e San Miniato 6, Pistoiese terza a 3 con Filecchio, Vigor Rignano e Rinascita Doccia.