Quotidiano Nazionale logo
10 mag 2022

Vangioni: "Il Ghiviborgo meritava almeno un punto Ora ci giochiamo molto nel derby di Seravezza"

Il trainer: "Peccato avere sprecato varie occasioni per pareggiare durante la seconda metà di ripresa"

Il Ghiviborgo non ripete l’impresa di Rimini, quando strappò alla capolista un punto pesantissimo e torna a mani vuote da Carpi, contro un altro avversario forte e blasonato, sul cui terreno i colchoneros giocano, comunque, una buona gara.

Molto equilibrato il commento dell’allenatore Walter Vangioni (foto). "Innanzitutto – ha detto – devo fare i complimenti ai ragazzi che hanno bene interpretato la partita, facendo tutto ciò che avevamo provato in settimana. Ci siamo schierati inizialmente con il 4-5-1 come a Rimini, coperti e pronti a colpire, visto che sarebbe stato bello conquistare almeno un punto".

"Abbiamo perso immeritatamente – puntualizza il tecnico –, subendo il gol decisivo, a metà ripresa, su palla inattiva. La maggior concretezza del Carpi ci ha punito. Il Ghivi ha avuto, poi, alcune buone opportunità per pareggiare, loro ne hanno avute per raddoppiare, ma, francamente, avremmo meritato almeno un punto. Pazienza, la prova della squadra mi ha, comunque, soddisfatto; peccato solo per il risultato. Ora guardiamo subito avanti, alla prossima gara, delicata e decisiva, sul campo del Seravezza, che dobbiamo preparare in ogni più piccolo dettaglio, un match dove ci giochiamo molto".

Classifica alla mano, infatti, alla luce dei risultati del 36° turno, quasi tutte le formazioni che sgomitano in zona retrocessione hanno perso; quindi i colchoneros sono ancora ad una lunghezza dal Real Forte Querceta, vale a dire dalla salvezza diretta ed evitare i play-out è possibile, anche se molto difficile e complicato. Sicuramente la "Faina di Gallicano" studierà qualche alchimia tattica per battere il Seravezza, da buon "ex", visto che Vangioni ha contribuito a fare la storia del club del presidente Vannucchi, guidando i verdeazzurri per cinque indimenticabili stagioni.

Ironia della sorte, proprio al Seravezza deve chiedere strada il suo Ghiviborgo: un Seravezza tranquillo e già salvo da tempo che ha perso spesso in questo ultimo periodo; l’avversario migliore, dunque, per conquistare i tre punti? Con questo interrogativo, la compagine della Media Valle si allenerà in settimana, preparandosi soprattutto a livello mentale per un derby attesissimo: sarà, poi, il rettangolo verde a dare il suo verdetto.

Flavio Berlingacci

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?