Coppa Byron (foto: Frascatore)
Coppa Byron (foto: Frascatore)

Lerici, 6 luglio 2019 - Sta per prendere il via l'edizione numero 38 della storica Coppa Byron, l’inossidabile gara di nuoto in acque libere che anche quest’anno vedrà sfidarsi sul percorso di 8 km fra Porto Venere e Lerici 300 atleti in arrivo da tutta Italia.

Cambia la data, rispetto alla tradizionale ultima domenica di agosto, per l’inserimento della competizione nel nuovo circuito Fin dedicato al fondo Gulf Race, formato anche dalla già disputata Palmaria Island e dal Trittico Natatorio Santerenzino, in programma il 24 agosto.

La manifestazione organizzata dal Lerici Sport 1954, con il coordinamento del responsabile Massimo Castagneto, aiutato da Roberto Figoli da cui ha raccolto il testimone, prenderà il via in anticipo rispetto al consueto: start alle 13.30 dalla spiaggetta all’inizio della Calata Doria, con arrivo dei primi atleti alla terrazza dell’hotel Shelley e delle Palme circa un’ora e mezza più tardi.

Chi succederà a Nicola Tempesta e Sofie Callo, già vincitori della Palmaria Island 2019 e nuovamente a caccia di una vittoria anche in questa edizione?

In concomitanza con la Coppa Byron, che richiederà un notevole sforzo per la sicurezza dei partecipanti, assicurata dagli organizzatori e dalle associazioni che presteranno le loro barche con il coordinamento della Capitaneria di Porto, dalle 13.30 alle 17, saranno interdetti la navigazione, lo stazionamento e l’ancoraggio di ogni imbarcazione estranea alla competizione lungo il percorso, che passerà dentro la diga foranea.
Chiara Tenca