Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
13 gen 2022

Coppa Italia, Napoli-Fiorentina 2-5, Italiano: "Ritrovata la mia squadra"

L'allenatore viola: "La reazione dopo Torino c'è stata. Contento per il passaggio del turno"

13 gen 2022
niccolo' casalsoli
Sport
Fiorentina's head coach Vincenzo Italiano during the Italy Cup round of 16 match between SSC Napoli and ACF Fiorentina at the Diego Armando Maradona stadium in Naples, Italy, 12 January 2022.
ANSA/CIRO FUSCO
Coppa Italia, Napoli-Fiorentina. Nella foto Vincenzo Italiano (Foto Ansa)
Fiorentina's head coach Vincenzo Italiano during the Italy Cup round of 16 match between SSC Napoli and ACF Fiorentina at the Diego Armando Maradona stadium in Naples, Italy, 12 January 2022.
ANSA/CIRO FUSCO
Coppa Italia, Napoli-Fiorentina. Nella foto Vincenzo Italiano (Foto Ansa)

Napoli, 13 gennaio 2022 - "Ho ritrovato la mia Fiorentina". Vincenzo Italiano esulta per l'approdo ai quarti di finale. I viola passano ai supplementari al Napoli e l'allenatore viola ritrova il sorriso dopo la figuraccia di Torino. "La soddisfazione più grande è quella di aver ritrovato lo spirito che a Torino sembravamo aver perso. La reazione c'è stata, soprattutto nel primo tempo quando è stata partita vera in parità numerica. Come spesso capita poi abbiamo due minuti di follia. Siamo contenti di aver superato il turno. Il gol del 2-2 preso con il Napoli in 9 mi fa arrabbiare. Gioiamo, ma analizzeremo nei prossimi giorni anche gli errori che sono stati commessi".

Errori come quello di Dragowski: "Ha sbagliato, può capitare. Dagli errori si impara - taglia corto Italiano nel post partita -. Abbiamo commesso degli errori grossolani. Da analizzare". Italiano parla anche di Piatek, al primo gol con la maglia viola addosso, e l'entrata positiva dalla panchina di Ikonè: "Piatek alla prima occasione ha fatto gol. Lui può darci questo, è esperto in queste situazioni. Ikonè ha fatto bene quando è entrato. Ha uno contro uno. Lui e Piatek sono due innesti di qualità".

Fra i migliori in campo Lorenzo Venuti: "L'importante era vincere. Serviva una reazione dopo Torino. Siamo un gruppo compatto. Dopo ogni sconfitta abbiamo dimostrato di saper reagire. I miei gol in Coppa Italia? Ci scherziamo in spogliatoio. Spero di sbloccarmi anche in campionato. L'importante però è che la Fiorentina vinca e in questo caso vada avanti in Coppa Italia". Al canale ufficiale della Fiorentina poi ha parlato anche Nastasic: " E' stata una partita pazzesca. Abbiamo reagito bene come squadra, non era facile venire qui dopo il ko con il Torino. Titolare dopo tanto tempo? Contento di aver aiutato i compagni, spero di continuare su questa strada. Ora pensiamo al Genoa".

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?