lazio-Fiorentina
lazio-Fiorentina

Roma, 27 giugno 2020 -   Finisce male, con una sconfitta ingiusta, l'espulsione di Vlahovic  e molta tensione, la trasferta della Fiorentina sul campo della Lazio. La squadra di Iachini (squalificato) gioca una buona gara, passa in vantaggio con un gioiello di un grande Ribéry poi viene raggiunta su un (discusso) rigore di Immobile e superata da un gol di Luis Alberto. I viola recriminano per un arbitraggio molto contestato anche per un mancato secondo giallo che poteva starci sia per Parolo che per Radu. Viola anche sfortunati per la traversa colpita da Ghezzal. Passi avanti sul piano del gioco in casa viola, ma i punti continuano a mancare.

Primo tempo - Un gran gol di Ribéry al 25' del primo tempo sblocca la sfida tra Fiorentina e Lazio. Splendida azione personale del francese che si libera di due avversari e batte Strakosha.

I viola hanno una formazione che fa i conti con gli squalificati (Caceres e Chiesa, oltre al tecnico Iachini) e che vede una scelta a sorpresa del tecnico viola. A centrocampo si rivede Badelj dal primo minuto e tocca anche a Ghezzal schierarsi tra i 5 del 3-5-2. In avanti viene preferito Cutrone a Vlahovic, per giocare accanto a Ribéry.

Al 6' pericolosi i biancocelesti con Caicedo chealza la mira di testa. Bene Ribéry che con due incursioni ha messo in difficoltà la difesa avversaria.

Al 17' bello spunto di Dalbert che da fuori è pericoloso con un tiro deviato in corner. La gara è giocata a ritmi bassi da entrambe le squadre. La Fiorentina, comunque, è intraprendente , si chiue non rinuncia agli spunti offensivi, con un Ribéry in grande spolvero.

Al 25' il vantaggio viola con il gol capolavoro di Ribéry.

Al 28' Parolo di testa impegna Dragowski

Secondo tempo - Tra i viola esce Dalbert (già ammonito e con qualche problema fisico) per fare spazio a Igor.

La ripresa comincia con una grande occasione per Castrovilli che impegna il portiere avversario. Ancora occasione viola al 3' con un gran tiro di Ghezzal respinto dalla traversa. I viola si chiudono e ripartono con buona personalità. Al 15' gran tiro da fuori di Milenkovic, alto di poco.

Al 18' pericolosissima la Lazio: gran tiro di Jony e super parata di Dragowski. La Lazio preme e trova il pari al 21' su rigore per un intervento di Dragowski su Bastos. Protesta con veemenza il portiere viola, ma Fabbri è irremovibile e Immobile segna dal dischetto. 

Al 25' Ghezzal (buona prova la sua) è pericoloso con un diagonale fuori di poco. Proteste viola per un intervento su Ribéry in area, Fabbri lascia correre.

I viola perdono terreno e al 38' Luis Alberto infila Dragowski dopo un controllo sbagliato di Igor. Peccato perché la squadra gigliata sta giocando una buona partita ma viene punita dal raddoppio biancoceleste. Al 41' punizione inguardabile di Vlahovic. 

I viola premono, entrano anche Sottil e Pulgar, ma il pari non arriva. Anzi, viene espulso Vlahovic per una gomitata vista dal Var. Serata storta, peccato perché i viola meritavano di più.

Il  tabellino

LAZIO (3-5-2): Strakosha; Bastos (1' st Radu), Patric, Acerbi; Lazzari (36' st Marusic), Milinkovic, Parolo, Luis Alberto, Jony (36' st Lukaku);  Immobile, Caicedo (22' st Correa). Allenatore: Simone Inzaghi

FIORENTINA (3-5-2): Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Ceccherini (28' st Venuti); Lirola, Ghezzal, Badely (39' st Pulgar), Castrovilli, Dalbert (1' st Igor); Cutrone (17' st Vlahovic), Ribéry (39' st Sottil). Allenatore: Carillo (Iachini è squalificato) 

Arbitro: Fabbri di Ravenna

Reti: 25' pt Ribéry; 21' st Immobile (rigore); 38' st Luis Alberto

Note: ammoniti Dalbert, Parolo, Milinkovic, Milenkovic, Bastos, Jony, Radu