Commerciante aggredito e rapinato nel suo negozio

Nel mirino dei ladri un kebab di via Ghibellina, poi in piazza dell'Unità si spartiscono il bottino

Firenze, 22 febbraio 2024 - Dopo aver aggredito e mandato in ospedale il titolare di negozio del centro, sono scappati con la cassa fino a piazza dell'Unità. Qui tra una effusione e un bacio, i ladri "romanticoni" hanno passato almeno mezz'ora per cercare di aprire il registratore e portare via i soldi.

L'episodio è accaduto alle 5.45 di giovedì mattina in piazza dell'Unità e non è passato inosservato. Alcuni passanti hanno immediatamente dato l'allarme ai carabinieri che, quando sono arrivati, hanno trovato la cassa vuota ma con all'interno alcuni scontrini riconducibili a esercizi commerciali del centro.

I militari allora si sono precipitati per controllare se fosse accaduto qualcosa ma i locali erano regolarmente chiusi. Fino a quando, questa mattina, il titolare di un negozio kebab di via Ghibellina, i cui scontrini erano stati rinvenuti nella cassa nel frattempo sottoposta a sequestro, ha chiesto l’intervento dei carabinieri denunciando di essere stato rapinato nella notte all’interno della propria attività commerciale da parte di due uomini.

Secondo quanto ricostruito, i due dopo aver minacciato il titolare ed essersi appropriati del registratore di cassa, sono scappati. La vittima insieme a un amico ha inseguito gli aggressori fino a via dei Pandolfini. Il commerciante ha cercato quindi di tornare in possesso dei suoi soldi ma è stato aggredito al punto da dover ricorrere alle cure sanitaria. Sul caso indagano i carabinieri.

Aldo Cursano, presidente di Confcommercio Firenze e titolare di un bar di piazza dell'Unità, è una furia: "Ci sentiamo abbandonati, non è possibile che la mattina presto, a due passi dalla stazione, si verifichino episodi di questo tipo".

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro