10° Torneo del "Il Bastardo”: Pieve al Toppo vince su Tregozzano

Gara davvero intensa che non tradisce le aspettative

Partita

Partita

Arezzo, 14 giugno 2024 – Il Pieve al Toppo ipoteca il suo successo già nella prima frazione di gioco con le reti di Credendino ed Arapi, per poi controllare il ritorno degli avversari nella ripresa che riescono a ridurre lo svantaggio, con Orlandini su calcio di rigore.

Gara davvero intensa che non tradisce le aspettative, con le due squadre che se la giocano a viso aperto, anche se, nella parte iniziale è l’ undici di Manuel Branchi a guadagnare una certa supremazia territoriale riuscire a sbloccare la partita, complice una disattenzione difensiva del Tregozzano, sul calcio piazzato di Calussi che favorisce la deviazione vincente di Credendino, da sotto misura.

Sale di tono la gara che comincia ad offrire continui capovolgimenti di fronte, con il Tregozzano che malgrado la grande mole di lavoro in mezzo al campo, difetta nell’ultimo passaggio, per liberare un uomo al tiro e Pieve al Toppo che sugli sviluppi di un calcio d’angolo trova il raddoppio con Orlandini e la prima frazione di gioco si conclude con la conclusione del capitano Marraghini, a botta sicura e respinta sulla linea di porta da Moretti.

Scontata a questo la fisionomia della gara nella ripresa, con il Tregozzano che ritorna sul terreno di gioco del “Nocciolini” di Pieve al Toppo, deciso a recuperare il risultato, cercando di arginare la retroguardia avversaria per vie esterne e Pieve al Toppo che stringe i denti, si difende con ordine e riparte prontamente in contropiede e in un paio di circostanze sfiora la terza marcatura, con due conclusione di Panichi, nella prima circostanza conclude dal limite spedisce il pallone a lato di poco, nella seconda ben servito da Bernacchia, quasi come un rigore in movimento, conclude debolmente fra le braccia di Szot Klaudius.

Tregozzano, scampato il pericolo ritorna a fare la partita ed a seguito di un contatto in area, il Direttore di gara assegna il penalty agli undici di Mister Antonio Scacchi. Di calciare la massima punizione se ne incarica Orlandini che trasforma con fredezza e riapre la partita.

A questo punto il Tregozzano si gioca il tutto per tutto per pervenire la pareggio e Salvi fa correre un brivido a Tegli con la sua conclusione in diagonale che spedisce il pallone a lato di poco, per una questione di centimetri.

Comunque il Pieve al Toppo non si scompone, continuare a fare la sua partita, scrollandosi la pressione degli avversari e sfiorando la terza marcatura con Bernacchia che costringe Szot Klaudius agli straordinari per evitare la capitolazione.