Mostra "reclusi"
Mostra "reclusi"

Arezzo, 10 marzo 2016 - La mostra “Reclusi. Storie di persone innocenti arrestate”, commovente reportage sulle vite degli animali rinchiusi negli zoo della Toscana realizzato dall’attivista e scrittore aretino Francesco Cortonesi, rimarrà ancora aperta, da venerdì 11 a domenica 13 marzo, nei locali della ex Feltrinelli in via Cavour 13. L'evento, che prevede anche la proiezione di un filmato sul progetto "Io sto con Bruno" per la chiusura dello zoo di Cavriglia, è organizzato da Il Macaco Nero in collaborazione con Leal - Lega Antivivisezionista. L'ingresso è libero, eventuali offerte sosterranno le spese per il trasferimento e il mantenimento degli animali di Cavriglia. 

Le foto in mostra sono state scattate negli zoo di Poppi, Pistoia, Cavriglia, Cecina e Livorno. Da una di queste immagini inizia la storia del progetto “Iostoconbruno”: pubblicata su facebook alla fine del 2014, la foto dell'orso siberiano, rinchiuso da 38 nello zoo di Cavriglia, con la testa appoggiata al muro di cemento della sua prigione ha provocato l'indignazione di tante persone diventando virale. Da quel momento si è aperto il confronto tra attivisti e Comune, che ha portato alla decisione dell’amministrazione di voltare pagina e quindi di trovare una casa agli animali dello zoo. A Bruno, diventato il simbolo degli animali detenuti ingiustamente negli zoo e che purtroppo non potrà essere trasferito perché troppo vecchio e malato, è dedicato il progetto per liberare gli animali.

Il progetto è portato avanti dalla Leal, Lega antivivisezionista onlus, incaricata dalComune, con attivisti e volontari.