Arezzo, 14 giugno 2021 - “La biblioteca non è solamente un centro di cultura, ma di vita”. Lo ha detto il noto cantautore Francesco Guccini in un videomessaggio arrivato al comune di San Giovanni in vista dell’apertura della nuova biblioteca, sabato prossimo, alla ex Casa del Fascio. Guccini è’ fra i più rappresentativi e popolari artisti italiani e i suoi testi sono fini componimenti poetici. Ma è anche scrittore, autore di colonne sonore e attore. Francesco Guccini, il "Maestrone" di Pavana, è insomma un’icona nel panorama intellettuale italiano. La sua musica, il suo lessico, la ricerca sulla parola, sul significato e le origini dei vocaboli e dei dialetti,riescono a raggiungere le generazioni più diverse e distanti. Toni aulici e toni popolari per veicolare concetti morali. E, nel giorno del suo 81esimo compleanno, ha deciso di aderire all’iniziativa dell’Amministrazione comunale e inviare un video messaggio ai sangiovannesi per invitarli a visitare la nuova Casa della Cultura, che sarà anche la sede della biblioteca comunale. Seduto sulla poltrona di casa sua, con in braccio la fedele gatta Paurina, Guccini esalta l’apertura di quello che sarà “un centro culturale, di vita e di grandi interessi. Tutti i libri possono essere strumento di comunicazione, di attenzione, un invito, soprattutto per i giovani, a leggere, leggere leggere. E leggere è una gran bella cosa. Tanti auguri alla biblioteca e a tutti i fruitori della biblioteca di San Giovanni Valdarno”.

Dopo Marco Malvaldi, Nicola Lagioia, Guido Tonelli, Wikipedro, Giuseppe Catozzella, Gabriella Turnaturi, Michela Marzano, Alberto Milazzo, Letizia Fuochi, Filippo Boni, e Antonio Del Sorbo ecco il messaggio di colui che è considerato da molti il cantautore "simbolo", a cavallo di tre generazioni. Ma Francesco Guccini non sarà l’ultimo della prestigiosa lista. Ha già inviato opera e video anche Massimo Carlotto, tra i migliori autori di noir a livello internazionale. Anche giornalista, fumettista, drammaturgo e sceneggiatore, le sue opere sono tradotte in molte lingue e hanno conquistato numerosi riconoscimenti sia in Italia sia all'estero. Ha aderito alla particolare iniziativa anche Gianrico Carofiglio, scrittore, ex magistrato ed ex politico italiano. E’ autore di racconti, romanzi, saggi, sempre in vetta alle classifiche dei best seller e le sue opere sono tradotte e vendute in tutto il mondo. Palomar, la Casa della Cultura di San Giovanni Valdarno sarà inaugurata sabato 19 giugno alle ore 17. Le persone potranno scoprire la nuova sede attraverso visite animate. Dati gli ingressi contingentati, nel rispetto delle normative anti contagio, è consigliata la prenotazione per email a cultura@comunesgv.it o per telefono al numero 0559126209 (dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 14