Balestrieri: Tarducci lanciato verso la riconferma alla presidenza

Stefano Tarducci è in pole position per la conferma alla presidenza della Società Balestrieri di Sansepolcro, con un plebiscito di voti a suo favore. Alcuni membri del consiglio sono stati sostituiti, mentre i capitani dei rioni hanno avuto cambiamenti. Sono stati anche definiti i collegi dei probiviri e dei sindaci revisori.

Balestrieri: Tarducci lanciato verso la riconferma alla presidenza
Balestrieri: Tarducci lanciato verso la riconferma alla presidenza

SANSEPOLCRO

Stefano Tarducci è in "pole position" per la conferma alla presidenza della Società Balestrieri di Sansepolcro. Praticamente plebiscitario l’esito delle elezioni che si tenute domenica scorsa, al termine dell’annuale assemblea dei soci: il suo nome compare infatti in ben 64 delle 67 schede scrutinate, per cui l’indicazione data è stata inequivocabile. In una successiva riunione, il nuovo direttivo procederà a sua volta con l’elezione del presidente e con l’assegnazione degli incarichi, ma la permanenza al timone societario di Tarducci è da considerare alquanto probabile. Due le uscite "illustri" dal consiglio in base alla graduatoria dei voti: quella del maestro d’armi Claudio Boncompagni e quella dell’ex presidente Federico Romolini, mentre in casa Barculli è avvenuto di fatto un avvicendamento fra il padre Germano e il figlio Andrea.

Fra i nuovi c’è il giovane Alessandro Tizzi, ma ecco – dopo Tarducci – gli altri dieci componenti del direttivo che rimarrà in carica fino a inizio 2027: Andrea Giovagnini (59 voti), Gian Luca Baldi (58), Andrea Barculli (52), Niccolò Paoletti (50), Riccardo Bonauguri (47), Lorenzo Becci (46), Matteo Casini (45), Alessandro Tizzi (38) ed Enzo Cestelli (31). A essi, si aggiungono poi i due membri nominati dall’amministrazione comunale biturgense: Michela Boncompagni per la maggioranza e Laura Chieli per l’opposizione.

Un’altra sorpresa può essere quella legata ai capitani dei due rioni: nonostante le vittorie del 2022 e 2023, Silvio Panichi (indisponibile nell’ultima edizione e sostituito da Gian Luca Baldi) lascia la carica a beneficio di Simone Carbonaro; al contrario, Riccardo Bonauguri è stato confermato anche all’indomani dei due ko. Definiti i collegi dei probiviri e dei sindaci revisori: del primo fanno parte Michele Boncompagni, Carmelo Gambacorta e Alessandro Bandini; del secondo Dino Sgoluppi, Gianluca Romani e Nora Giorni.