AREZZO 8 NOVEMBRE 2014 - A MONTE San Savino inizia stamani sabato l’edizione numero nove della mostra Concorso Internazionale di Figurini storici e Fantasy denominata “Monte San Savino Show 2014 - Un ponte tra storia e fantasia”, un appuntamento tra i più importanti nel panorama europeo. Questo sia per la quantità e qualità delle opere esposte. L’evento, ci sarà oggi dalle ore 15 alle 16 anche un collegamento con radio Deejay nella trasmissione “Weekjay”, si concluderà domani sera domenica ed è, ancora una volta, organizzato da G.A.St.Art. (Gruppo Approfondimento Storico e Artistico) di Arezzo, con il patrocinio del comune savinese, la collaborazione di Monteservizi e della Legia Picturum Comunità fantasy on-line. All’evento-manifestazione partecipano cittadini provenienti da tutta la Penisola e anche dall’estero accumunati dalla passione per la riproduzione e la rappresentazione in miniatura di personaggi, fatti storici, opere di pura fantasia e di riproduzioni di cult movie cinematografici relativi al mondo del fantasy o della fantascienza. Ancora, dimostrazioni di pittura con Ugo Pozzati e Rafael Garcia Marin, di scultura con Antonio Fernandez Lizaso e Maurizio Berselli.

L’evento, la cui direzione è affidata a Luca Baldino, è oltre che una mostra espositiva un concorso, con tanto di giuria internazionale. Della giuria oltre ai soci G.A.st.Art. faranno parte modellisti esterni di chiara fama e il presidente sarà Fabio Nunnari.Scultori e pittori di miniature si sono dati appuntamento a Monte San Savino per partecipare ad una delle più grandi manifestazioni e competizioni nel suo genere a livello internazionale. Il luogo espositivo dell’evento è, ancora una volta, il Cassero. I visitatori potranno ammirare le opere oggi sabato 8 novembre dalle ore 15 alle ore 20 e domani domenica dalle ore 9.30 alle ore 16. Subito dopo, dalle ore 16 di domani domenica la premiazione presso il teatro Verdi. Nei giorni di oggi sabato e domani domenica saranno alternativamente presenti presso la sede della mostra ospiti (Special Guest) italiani e stranieri, che faranno, come detto, delle dimostrazioni di pittura e scultura di miniature aperte a tutti i presenti. Quest’anno vi sarà anche la presenza di uno degli scultori di miniature più famosi al mondo: Bill Horan (USA), il pioniere del nuovo concetto di riproduzione in miniatura degli avvenimenti storici, pioniere nel mondo del figuratismo ed un vero maestro. Tra i suoi meriti quello di aver avvicinato ad una vera e propria forma d’arte molti appassionati del modellismo. Horan, oltre ad una dimostrazione, domani domenica alle ore 10 terrà anche una conferenza. L’ingresso al Cassero ed alla manifestazione sarà gratuito.