Il ritorno della Conference. Kayode in campo col Genk. Lopez (ri)mette la freccia. E davanti si cambia ancora

Ieri la ripresa degli allenamenti. Il turnover di Italiano: Nzola favorito in attacco

Kayode in campo col Genk. Lopez (ri)mette la freccia. E davanti si cambia ancora

Kayode in campo col Genk. Lopez (ri)mette la freccia. E davanti si cambia ancora

Ieri la squadra si è ritrovata al Viola Park dopo il giorno libero concesso da Italiano ai giocatori. Il tecnico sta riflettendo sulla formazione da mandare in campo giovedì, nella partita di Conference League contro il Genk (fischio d’inizio alle 21 al Franchi). La Fiorentina vuole il primo posto nel girone, per evitare lo spareggio contro una delle "retrocesse" dall’Europa League, quindi cerca la vittoria contro i belgi per poi chiudere il girone a Budapest col Ferencvaros, il 14 dicembre. Ottimi segnali da Kayode, che ieri si è re allenato con i compagni. Il classe 2004 non era stato convocato per Milan-Fiorentina ma il suo recupero ormai è vicino. Rispetto alla sfida con i rossoneri, giovedì cambierà il portiere, con Christensen che tornerà titolare al posto di Terracciano. Cambierà anche la difesa, con Italiano che recupera Ranieri (squalificato con il Milan) e probabilmente gli darà una maglia fin dal primo minuto.

A centrocampo possibile chance per Maxime Lopez mentre come attaccante esterno potrebbe tornare Ikoné. Prevista inoltre un’altra occasione per Nzola: l’attaccante angolano è il favorito per il ruolo di centravanti, con Beltran che va verso la panchina. In Conference League Nzola ha segnato col Cukaricki in trasferta e giovedì cercherà il gol casalingo. Oggi l’allenamento di Nico Gonzalez e compagni è in programma alle 11, domani ci sarà la rifinitura, poi prenderanno la parola mister Italiano e un calciatore viola nella conferenza stampa di vigilia di Fiorentina-Genk.

Alessandro Guetta

è arrivata su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro

Continua a leggere tutte le notizie di sport su