Quotidiano Nazionale logo
1 mag 2022

Ciclismo: bis per il fiorentino Pavi Degl'Innocenti a Calenzano

Ha superato in volata un ristretto plotoncino

Una gara di allievi
Una gara di allievi

Calenzano,1 maggio 2022 – Il fiorentino Giulio Pavi Degl’Innocenti, allievo del primo anno dell’U.C. Empolese ha conquistato il secondo successo stagionale imponendosi in volata a sei compagni di fuga nella 74^ Coppa dei Lavoratori, storico appuntamento dal dopoguerra ad oggi, organizzato dalla Fosco Bessi a Calenzano. Una volata di forza quella del quindicenne diretto da Luca Bartalucci, ma anche intelligente nel guadagnare la posizione giusta per aver ragione di un avversario bravo e forte come Ficaccio ancora una volta secondo. In terza posizione Petri, il quale ha sofferto un po’ in salita come ha riconosciuto nel dopo gara e quindi meno brillante in volata. La corsa di Calenzano con 54 atleti al via compreso il tricolore della categoria Toselli, si è svolta su 5 giri interamente pianeggianti di km 5,400, seguiti da un numero identico di giri comprendenti il breve ma arcigno strappo in salita di San Donato. In pratica si è deciso nel corso del 3° giro con la fuga di 10 atleti da quali perdevano contatto in quattro mentre era autore di un brillante inseguimento Rocchi che si riportava sul sestetto rimasto al comando. La volata era un duello tra Pavi Degl’Innocenti e Ficaccio coil successo, secondo stagionale per l’atleta toscano. La vittoria era dedicata dai dirigenti dell’Empolese al compianto Giancarlo Benvenuti dirigente da oltre 25 anni della società, morto nei giorni scorsi per un malore improvviso.
ORDINE DI ARRIVO: 1)Giulio Pavi Degl’Innocenti (U.C. Empolese) Km 58,700, in 1h29’12”, media Km 39,484; 2)Jacopo Ficaccio (Il Pirata Official Team); 3)Damiano Petri (Fosco Bessi); 4)Tommaso Poli (Team Francol Ballerini); 5)Emanuele Rocchi (Il Pirata Official Team); 6)Leonardol Sica (Montecarlo Ciclismo); 7)Kevin Drovandi (Fosco Bessi); 8)Ivan Toselli (Il OPirata Officiale Team) a 33”; 9)Nicolò Ragnatela (idem); 10)Fabrizio Laino (idem).
                                            Antonio Mannori







 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?