Quotidiano Nazionale logo
5 mag 2022

Bianconeri spietati, la truppa di Buscé va ko Ma il 3-0 è una punizione davvero troppo severa

juventus

3

empoli

0

JUVENTUS: Senko, Savona, Rouhi, Bonetti (60’ Sekularac), Muharemovic (46’ Fiumanò), Nzouango, Mulazzi (79’ Mbangula), Turicchia (67’ Doratiotto), Chibozo, Hasa, Iling-Junior (60’ Maressa). All. Andrea Bonatti.

EMPOLI: Biagini, Boli (66’ Peralta), Rizza, Degli Innocenti (79’ Ignacchiti), Guarino, Pezzola, Rossi (53’ Renzi), Fazzini, Magazzù (66’ Lozza), Baldanzi, Fini (53’ Barsi). All. Antonio Buscé.

ARBITRO: Ancora di Roma.

GOL: 18’ Hasa, 53’ Iling-Junior, 65’ Maressa.

TORINO. Sconfitta immeritatamente pesante per l’Empoli, che nel recupero della trentesima giornata cade a Vinovo sotto i colpi di una Juventus estremamente cinica. Dopo un positivo avvio di gara sono i bianconeri a sorridere per primi con Hasa, che al 18’ si inserisce in contropiede tra le maglie della difesa azzurra e calcia piegando le mani a Biagini. La rabbiosa reazione azzurra schiaccia la Juventus che al 28’ ringrazia la traversa sul gran tiro di Baldanzi, mentre al 36’ Chibozo devia fortuitamente oltre la traversa un colpo di testa di Pezzola. Nella ripresa la Juventus tiene basso il ritmo ed al 53’ Iling-Junior raddoppia con un mancino da posizione defilatissima dopo aver messo a sedere Guarino, mentre dall’altra parte Senko risponde presente sul rasoterra di Barsi. Al 65’ è invece un corto rinvio di Biagini a regalare all’ex di turno Maressa il pallonetto dalla trequarti che vale il 3-0, quindi nel finale né Fazzini né Baldanzi riescono a regalare il meritato gol della bandiera.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?