Torna anche quest’anno il Natale solidale di Oxfam Italia con l’iniziativa Incarta il presente

Dall’1 al 24 dicembre sarà possibile, in oltre 10 store ad Arezzo e provincia, sostenere la risposta di Oxfam nelle più gravi crisi umanitarie del mondo e offrire un aiuto ai ragazzi che in Italia rischiano di restare indietro e abbandonare gli studi, con moltissime famiglie impoverite dal caro-vita

Arezzo, 30 novembre 2023 – Torna anche quest’anno il Natale solidale di Oxfam Italia con l’iniziativa Incarta il presente, regala un futuro. Dall’1 al 24 dicembre infatti sarà possibile, in oltre 10 store ad Arezzo e provincia, sostenere la risposta di Oxfam nelle più gravi crisi umanitarie del mondo e offrire un aiuto ai ragazzi che in Italia rischiano di restare indietro e abbandonare gli studi, con moltissime famiglie impoverite dal caro-vita.

Per tutto il periodo natalizio infatti decine di volontari di Oxfam saranno presenti nei punti vendita Coin, Mondadori Store, Toys Center, Euronics, Tigotà e Bimbostore, per impacchettare i regali dei clienti in cambio di una piccola offerta, che contribuirà ad assicurare acqua pulita, servizi igienico-sanitari, cibo e beni di prima necessità nelle aree del mondo più vulnerabili, messe in ginocchio da anni di guerra, dal cambiamento climatico, pandemia e oggi inflazione e crisi economica.

Un aiuto per le popolazioni stremate da povertà, cambiamenti climatici e conflitti: in Africa orientale 32 milioni di persone sono sull’orlo della carestia

Le emergenze umanitarie sono spesso dimenticate, rischiando di trasformarsi in vere e proprie catastrofi senza interventi immediati. Basti pensare che a livello globale l’anno scorso 783 milioni di persone hanno sofferto la fame. Una delle crisi più gravi è in corso in Africa orientale, dove la peggiore siccità degli ultimi 40 anni ha portato 32 milioni di persone a soffrire la fame estrema. Un’emergenza aggravata dai conflitti in corso e dalla crescita dei livelli di povertà. Altre zone della stessa regione sono invece colpite da alluvioni improvvise e piogge imprevedibili, che devastano i raccolti e i mezzi di sussistenza al pari della siccità. Centinaia di migliaia di persone sono state costrette ad abbandonare le proprie case in cerca di acqua e cibo.

Oxfam è sul campo per soccorrere la popolazione e portare un aiuto concreto a 876.000 persone nelle aree più colpite in Etiopia, Kenya e Somalia, distribuendo acqua potabile e aiuti in denaro per l’acquisto di cibo e beni di prima necessità o sostenendo la capacità di resilienza delle comunità più vulnerabili ad eventi climatici sempre più estremi e imprevedibili.

Un gesto concreto contro l’abbandono scolastico e la povertà educativa

Nello stesso periodo nelle librerie Mondadori sarà possibile sostenere il lavoro di Oxfam per garantire equità e pari opportunità di accesso a studenti che potrebbero abbandonare la scuola attraverso un supporto emotivo, motivazionale e didattico.

Da tre anni Oxfam, con il supporto di Mondadori Store, si impegna a contrastare l’abbandono scolastico e la povertà educativa, migliorando l’accesso ai servizi socio-culturali per famiglie in grande difficoltà economica. Il progetto, quest’anno, coinvolge oltre 150 scuole, più di 6 mila studenti e centinaia di docenti, e ha l’obiettivo di contribuire a costruire una scuola inclusiva, offrendo percorsi di innovazione didattica, possibilità di scambio con altre scuole europee; proponendo corsi di recupero delle competenze linguistiche e scolastiche in diverse materie o attività di mediazione linguistica rivolta agli studenti stranieri.

La collaborazione tra Oxfam e Mondadori Store prevede inoltre la realizzazione, in diverse città, di numerose attività per animare e riqualificare gli spazi vissuti dai giovani dentro e fuori le scuole.

Si potrà fare una piccola donazione facendosi incartare il proprio regalo direttamente nelle librerie aderenti all'iniziativa, oppure online, attraverso la pagina dedicata: https://www.oxfamitalia.org/mondadori/.

Dove trovare i volontari di Oxfam

Ad Arezzo, presso i punti vendita: Tigotà di via Romana, via V. Veneto in città; Euronics gruppo Butali di San Zeno, viale Mecenate e via Amendola, presso il Centro Commerciale Setteponti, in viale Cadorna a Montevarchi, al Centro Commerciale Il Casentino a Bibbiena e in via Senese Aretina a Sansepolcro; Mondatori Store di via Roma in città; Bimbostore in via G. Ferraris e al centro commerciale Sesto a Montevarchi; Toys di via Romana in città e L. Pasteur a Montevarchi; Coin di viale Amendola in città.

“Attraversiamo un periodo particolarmente difficile in Italia e nel mondo. - ha detto Pierluigi Fabiano, responsabile del progetto per Oxfam Italia – Nel nostro paese moltissime famiglie fanno fatica a non cadere in povertà, altrove nel mondo le comunità dipendono interamente dagli aiuti umanitari per sopravvivere. Per questo anche un piccolo gesto può fare la differenza, con un’offerta di 2 euro, ad esempio, potremo garantire a una famiglia etiope acqua pulita per bere, cucinare, lavarsi per una settimana. Questo Natale facciamo appello alla solidarietà di tutti, perché solo insieme potremo superare questo momento”.

“Avvolgi chi ami, regala un futuro”: Coin e la disegner Paula Cademartori a sostegno di Oxfam Italia

Questo Natale sarà inoltre possibile contribuire al lavoro di Oxfam nelle più gravi crisi umanitarie con l’iniziativa “Avvolgi chi ami, regala un futuro” promossa con Coin. Un progetto in cui è stata coinvolta Paula Cademartori, rinomata designer brasiliana, che con il suo estro e la sua creatività ha dato vita alla capsule collection, ispirata alla celebre opera “La grande onda” di Kanagawa: The Surfer’s Christmas. La vitalità e straordinaria energia dell'onda per ricordare, con altrettanta forza, quanto grande sia il bisogno di acqua pulita in molte regioni del mondo colpite da catastrofi naturali, guerre, cambiamenti climatici.