Rossi (Lega): Le Poggiola avrà il defibrillatore

"Il territorio comunale è sempre più cardioprotetto, infatti a breve sarà installato un DAE nella Piazza centrale in Loc. Le Poggiola”

Arezzo, 1 febbraio 2024 –  Iniziativa del Capogruppo consiliare Lega Federico Rossi che si è attivato per installare un Defibrillatore in Loc. Le Poggiola.

"Il territorio comunale è sempre più cardioprotetto, infatti a breve sarà installato un DAE nella Piazza centrale in Loc. Le Poggiola. Tutto questo è stato possibile grazie alla donazione dello strumento e della relativa teca protettiva da parte dell'Azienda Tecnosicurezza s.n.c..

Ho portato avanti questa iniziativa perché reputo importante dotare il nostro Comune del maggior numero possibile di defibrillatori, focalizzando l'attenzione sulla salute degli aretini, garantendo l'assistenza immediata.

La cardio protezione territoriale riveste un ruolo di primaria importanza e soprattutto è fondamentale la tempestività dell’intervento in caso di problemi cardiaci.

In Italia ogni anno sono oltre 60mila le persone vittime di arresto cardiaco, casi in cui è necessario un tempestivo e adeguato intervento di primo soccorso che contribuisce a ridurre il tasso di mortalità del 30%. Per questo è importante, prima ancora dell'arrivo dei soccorsi sanitari, iniziare subito le manovre di rianimazione cardiopolmonare e poter trovare un defibrillatore nei dintorni.

È indispensabile formare i cittadini all'uso di questi dispositivi attraverso corsi BLSD organizzati da Enti/Soggetti formatori accreditati del territorio per insegnare le manovre da compiere per intervenire in caso di arresto cardiaco, proprio per questo congiuntamente all'installazione del DAE verrà organizzato un corso formativo in Loc. Le Poggiola aperto a tutti i cittadini.

Esprimo grande soddisfazione perchè in poco tempo abbiamo dato una risposta concreta a questa tematica molto importante, i miei ringraziamenti sono rivolti a Cristiano Belli e Savio Lalletti titolari dell'Azienda Tecnosicurezza s.n.c. che hanno dimostrato con la donazione del defibrillatore un forte attaccamento alla comunità aretina in particolare a quella di Le Poggiola".