Firenze, 15 ottobre 2021 - Sono 230 i nuovi casi di coronavirus registrati in Toscana nella giornata di venerdì 15 ottobre. Si contano anche 3 morti. Sono questi i principali dati forniti dalla Regione. Il tasso di positività sui primi tamponi si mantiene sotto controllo, intorno al 3%. Oggi è al 2,8%. 

Positivi su primi tamponi, la percentuale giorno per giorno

Il bollettino del 14 ottobre

Il covid in Toscana, i dati del 15 ottobre

Firenze, sette studenti di una classe positivi

La mappa del contagio

Sono 79.333 i casi complessivi ad oggi a Firenze (76 in più rispetto a ieri), 26.450 a Prato (23 in più), 27.046 a Pistoia (13 in più), 14.889 a Massa (11 in più), 29.042 a Lucca (22 in più), 33.421 a Pisa (20 in più), 21.195 a Livorno (11 in più), 25.837 ad Arezzo (17 in più), 16.493 a Siena (27 in più), 11.168 a Grosseto (10 in più). 

I ricoveri, lieve risalita

Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti covid oggi sono complessivamente 216 (7 in più rispetto a ieri), 22 in terapia intensiva (1 in meno rispetto a ieri).

I tamponi

Oggi sono stati eseguiti 8.663 tamponi molecolari e 21.993 tamponi antigenici rapidi, di questi lo 0,8% è risultato positivo. Sono invece 8.135 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 2,8% è risultato positivo.

Tre decessi

Oggi si registrano 3 nuovi decessi: un uomo e due donne con un'età media di 84,3 anni, due persone sono decedute a Firenze e una persona ad Arezzo. 

Toscana, l'andamento dei contagi giornalieri

Le percentuali di presenza negli ospedali

Sono basse le percentuali di saturazione degli ospedali sia per quanto riguarda i posti letto normali sia per le terapie intensive. In entrambe le voci la percentuale è al 4% in Toscana, come riporta anche l'Agenas, l'Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali. Quindi molto distante dal 15% dei posti letto normali e dal 10% delle terapie intensive che porterebbe alla zona gialla. Numeri sotto controllo dunque anche nelle strutture sanitarie.