Firenze, 2 maggio 2021 -  Buone notizie per l'Italia nel primo weekend di 'semilibertà' dopo mesi di restrizioni e lockdown. Nella giornata del 1 maggio, per il secondo giorno consecutivo, sono stati superati i 500 mila vaccini somministrati in 24 ore che portano a oltre 20 milioni le dosi somministrate dall'inizio della campagna vaccinale. Un'accelerazione importante che in soli tre giorni ha visto somministrare una quantità di dosi pari a quelle somministrate quasi nell'intero mese di gennaio.

Oggi si registrano 9.148 nuovi casi di Covid, rilevati nelle ultime 24 ore, 144 i decessi. Così secondo i dati diffusi dal ministero della Salute. Ieri i nuovi casi positivi erano 12.965 con 226 deceduti. I tamponi effettuati, tra molecolari e antigenici, sono stati 156.872, con un tasso di positività in risalita al 5,83%. Ieri infatti a fronte di 378.202 test il tasso di positività era al 3,42%. Nelle ultime 24 ore è stato registrato il dato più basso di decessi per Covid negli ultimi 7 mesi, 144 vittime. L'ultimo dato analogo era stato registrato il 26 ottobre 2020, quando il bollettino ufficiale indicava la cifra di 141 morti a causa della pandemia.

Covid Toscana 2 maggio, 730 nuovi casi I DATI DALLE REGIONI

Sono 730 i nuovi casi di coronavirus accertati domenica 2 maggio. I casi sono emersi su un totale di 14mila tamponi tra molecolari e rapidi. Lo anticipa il presidente della Regione Eugenio Giani. Bollettino covid Toscana 2 maggio

Vaccini Covid, in Toscana portale aperto per tutto maggio

Toscana, i comuni con il tasso di positività più alto

image

Figliuolo: "Presto i vaccini in azienda"

image

In sei milioni con la doppia dose

Ad oggi nel Paese sono 6 milioni le persone completamente vaccinate, mentre altri 14 milioni hanno ricevuto la prima dose. A questi dati si aggiunge anche l'ennesimo calo di ricoveri, casi e vittime a causa del Covid. Ieri  i nuovi positivi sono stati 12.965 con 226 morti e un tasso di positività (sui 378.202 test effettuati) che cala ancora al 3,4%. Gli attualmente positivi sono 430.542 e i guariti o dimessi 3,4 milioni.

I dati del primo maggio 

Sono stati 12.965 i positivi al test del coronavirus in Italia nelle ultime 24 ore, secondo i dati del ministero della Salute. Il 30 aprile  erano stati 13.446. Sono invece 226 le vittime in un giorno (il 30 aprile 263).  2.522 i pazienti ricoverati in terapia intensiva per Covid in Italia, in calo di 61 unità rispetto a ieri nel saldo quotidiano tra entrate e uscite, mentre gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute, sono stati 143 (il 30 aprile  137). Nei reparti ordinari sono invece ricoverate 18.381 persone, in calo di 559 rispetto al 30 aprile.  In totale i casi dall'inizio dell'epidemia sono 4.035.617, i morti 121.033. Gli attualmente positivi sono invece 430.542 (-5.728 rispetto a ieri), i guariti e dimessi 3.484.042 (+18.466).

Sardegna, maxi controlli in porti e aeroporti

Sono ripresi da lunedì 22 marzo i controlli realizzati dal Corpo forestale della Regione Sardegna per vigilare sul rispetto delle regole stabilite per l'emergenza sanitaria da Covid-19. Tra le ore 18 del 30 aprile e le ore 18 del 1 maggio, sono stati effettuati 3.325 controlli negli scali aeroportuali e portuali. Di questi, 1.374 nell'aeroporto di Cagliari e 454 in quello di Alghero; 844 nel porto di Olbia, 467 in quello di Porto Torres, 121 a Golfo Aranci, 42 a Cagliari e 23 ad Arbatax. E' stata notificata una contestazione, a Golfo Aranci, per mancata registrazione sull'applicazione ''Sardegna sicura''. Sono stati effettuati anche 59 controlli nel territorio e notificate tre contestazioni.

Toscana, i nuovi positivi sono 895

La variante inglese

La cosiddetta variante inglese del virus SasrCoV2, temuta per la sua maggiore trasmissibilità, è ormai diventato il ceppo dominante in Italia. La conferma arriva dall'ultima indagine rapida dell'Istituto superiore di sanità, in base alla quale tale mutazione è pari al 91,6% dei casi sul campione nazionale esaminato in un singolo giorno, lo scorso 15 aprile.

image

La stessa indagine lampo ha invece evidenziato un solo caso collegato alla variante indiana del virus, che sta dilagando nel Paese asiatico. La variante GB, emerge dallo studio, è dunque in crescita rispetto alla prevalenza dell'86,7% della precedente indagine relativa al 18 marzo, con valori oscillanti tra le singole regioni tra il 77,8% e il 100%. Per la variante 'brasiliana' la prevalenza emersa con l'ultima indagine è invece pari al 4,5%. Al 15 aprile scorso, le altre varianti monitorate in Italia sono invece risultate sotto lo 0,5%.

I colori delle Regioni

Ricordiamo i colori delle regioni: la Toscana rimane in zona gialla anche la prossima settimana, a partire dal 3 maggio. Le altre: Zona rossa: Val d'Aosta. Zona arancione: Basilicata, Calabria, Puglia, Sicilia e Sardegna. Zona gialla: Abruzzo, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, PA Bolzano, PA Trento, Piemonte, Toscana, Umbria e Veneto.

Il covid fa rinviare alcune celebrazioni per Napoleone

Le norme adottate dal governo francese per contrastare la diffusione del Covid-19 costringono il Comune di Ajaccio a rinviare alcune celebrazioni previste per il bicentenario della morte di Napoleone (5 maggio 1821), il più illustre figlio dell'isola della Corsica Il 5 maggio si terrà la messa commemorativa organizzata dal Comitato centrale bonapartista alla Cappella Imperiale (a porte chiuse con un numero massimo di 30 persone). Sono stati, invece, rinviati lo spettacolo-tributo all'imperatore previsto nella stessa giornata ed ispirato al ritorno delle ceneri nella chiesa di San Rocco e due conferenze storiche. Un concerto dell'ensemble Matheus e Jean-Christophe Spinosi sarà trasmesso in video sui social network del Comune di Ajaccio alle 20.30 del 5 maggio.