Grosseto, 12 settembre 2017 - Ancora una prova di spessore per Joachim Nshimirimana. Il fondista maremmano, allenato da Giovanni Natale, ha chiuso con un grande risultato la 10 chilometri del campionato italiano individuale assoluti su strada. A Dalmine, Nshimirimana, ha sfidato altri 1400 atleti provenienti da tutta Italia. Ancora impressionante e assolutamente rilevante la prestazione ottenuta da Nshimirimana, che nella sua categoria Master 40, con 213 partecipanti, ha dominato la gara chiudendo in 31’04” e rifilando 50 secondi di distacco al secondo Marco Buttazzo già azzurro ai mondiali di corsa campestre ed oltre un minuto e mezzo a Renato Tosi, terzo assoluto nel tempo di 32’36”. Gara che è stata caratterizzata dalla partecipazione record (per quantità e qualità di concorrenti) e che si è subito sviluppata su ritmi elevatissimi, malgrado il meteo avverso presente. Joachim non sé mai tirato indietro, anzi ha subito cercato contatto con il gruppo dei professionisti delle categorie assolute, guadagnando prima, e gestendo poi, un enorme vantaggio sulla concorrenza per il titolo M40. Quella di Dalmine, insieme alla mezza maratona che pure sarà valida come Campionati Italiano il prossimo primo ottobre, una fondamentale tappa di avvicinamento alla Maratona Internazionale di Verona, che in novembre assegnerà tutti i titoli federali di categoria e per società sulla distanza olimpica. Joachim, due volte olimpionico con la maglia del suo paese di origine, e pluricampione mondiale, Europeo ed Italiano, da quando nelle categorie Master corre come atleta naturalizzato, continuerà ora la sua preparazione con i compagni – i Runners Ymca - nella convinzione rafforzata da questa ulteriore iniezione di fiducia, di poter competere a Verona non solo per l’ennesimo titolo Italiano M40, ma anche per un podio assoluto, innalzandosi come esempio per molti giovani nel pieno delle forze e delle opportunità.