Firenze, 8 marzo 2015 - Mille lucine luminose hanno percorso ieri in notturna 13 km con partenza e arrivo in piazza Santa Croce per la Firenze Urban Trail. La corsa ha avuto inizio ieri sera alle 9 e si è snodata lungo i monumenti del capoluogo toscano. I partecipanti correvano muniti di lampada frontale. Tra gli uomini ha vinto Luca Carrara, che ha completato il percorso il 36'55'', seguito da Matteo Pigoni e Davide Nappo. Tra le donne, la prima a tagliare il traguardo (in 46'39'') è stata Hodan Mohamud, seguita da Giuliana Arrigoni e Federica Mencarelli. I partecipanti hanno attraversato luoghi simbolo del patrimonio della cultura universale: piazza della Signoria, il Loggiato degli Uffizi, Ponte Vecchio, Palazzo Pitti e su verso la collina di San Miniato al Monte, per rientrare in piazza Santa Croce.

"Purtroppo il maltempo dei giorni scorsi ci ha creato qualche problema - è stato il commento del direttore di gara, Simone Brogioni -. Non abbiamo, infatti, potuto correre dentro il Giardino di Boboli, a causa degli alberi caduti e pericolanti. Con la polizia municipale, e con gli uffici mobilità e sport, che ringrazio, abbiamo dovuto affrontare criticità dovute alle piante precipitate a terra a causa del vento. Sono stati chiusi Boboli e viale Michelangelo, e questo ci ha costretti a variazioni di percorso. Comunque è stata una bella gara lo stesso, con mille runner che si sono sfidati con spirito trail".

Stamani poi le altre tre competizioni della Firenze Urban trail: la '12 km Daytime', con un percorso simile alla gara in notturna, e poi la 26 e la 42 km con percorsi dal centro storico fino a Settignano e poi Fiesole, Monte Ceceri e Maiano per la prova più impegnativa.

Fabio Bazzana del Team Salomon si è aggiudicato la 42 km in 3h00'56'', mentre per le donne la prima classificata è stata Cinzia Bertasa del Team Tecnica in 3h40'04''. La 26 km ha visto primeggiare Nicola Montecalvo del GS Gabbi Team New Balance (1h32'07''), per le donne Hodan Mohamud della Polisportiva Oltrarno, che ha impiegato 2h01'53''. Infine, la 12 km, con Cesare Prati dell'US Monte Baldo (34'35'') trionfatore tra gli uomini e Michela Santini (39'35'') per la categoria donne.

A Monte Ceceri, i trailers hanno dovuto scavalcare i tronchi di tre grosse piante cadute sulla strada. " Ringrazio volontari, polizia municipale, gli Uffici Mobilità e Sport per l'impegno, aggravato dalla necessità che abbiamo avuto di modificare i tracciati in poco tempo a causa delle condizioni meteo - afferma Simone Brogioni, direttore di gara -. Sono state comunque quattro sfide bellissime, con tanti runners che hanno gareggiato con autentico spirito trail. Poter correre godendo dei monumenti e di una vista impagabile sulla città e le sue colline, è un'esperienza stupenda e il successo crescente di questa seconda edizione del Firenze Urban Trail ci rende orgogliosi".