Doccia (Firenze), 17 dicembre 2017 - Una giornata sulla collina di Doccia che domina la Valdisieve e la valle dell’Arno. Una giornata tra ex campioni, giocatori di calcio, addetti ai lavori del ciclismo come Renzo Maltinti, il presidente del Consiglio Regionale Eugenio Giani, il professor Pasquale Mennonna, tutti ospiti dell’appassionato sportivo e noto personaggio Umberto Sardelli presso la Fattoria di Doccia. All’ora di pranzo tutti attorno alla tavolata preparata nei locali della “Casa di Caccia”, con un premio particolare da consegnare, “Il Frantoio Sardelli” a Narciso Parigi, cantante e attore di grandi successi internazionali, storico interprete dell’inno della Fiorentina che nei giorni scorsi ha festeggiato i 90 anni. Narciso non è potuto intervenire alla cerimonia e il premio per lui è stato ritirato da Andrea Bresci, presidente dell’Associazione Amici del Ciclismo Museo Gino Bartali di Ponte a Ema.

La straordinaria carriera di Narciso Parigi è stata ricordata con estrema bravura da Eugenio Giani tra gli applausi dei presenti. C’erano Francesco Moser, duro con Froome dopo il caso di doping del quale è rimasto coinvolto il vincitore della Vuelta, Gilberto Simoni, Massimo Ghirotto, Guido Bontempi, Ottavio Dazzan, Roberto Poggiali, Franco Chioccioli, il telecronista Rai e prima voce del ciclismo in Tv Francesco Pancani, l’ex portiere di calcio Giovanni Galli. Tutti amici di Umberto Sardelli che volentieri ha ospitato il gruppo nel rispetto della tradizione per trascorrere una giornata in allegria, in forma semplice e amichevole con tanti personaggi. E tutti hanno già fissato l’appuntamento anche per l’autunno del 2018…