Quotidiano Nazionale logo
9 mag 2022

Kemas Lamipel, a Cuneo finisce il sogno Superlega

Secca sconfitta in piemonte per i santacrocesi che chiudono la stagione. Ora per i conciari non resta che pensare al futuro a partire dal mercato

Cuneo

3

Kemas Lamipel

0

CUNEO: Pedron 1, Andric 28, Codarin 8, Sighinolfi 3, Botto 10, Preti 9, Bisotto (L), Filippi 1, Lilli, Tallone n.e, Cardona n.e, Raniero n.e. All: Serniotti.

KEMAS LAMIPEL: Acquarone 3, Walla 13, Arasomwan 8, Festi 6, Fedrizzi 14, Colli 4, Pace (L), Caproni, Ferrini, Giovannetti n.e, Riccioni n.e, Menchetti n.e, Sposato (L) n.e. All: Douglas.

Arbitri: Grassia e Pecoraro.

Successione set: 25-22; 32-30; 25-20. Battute sbagliate Cuneo: 14; Aces: 2; Muri: 6. Battute sbagliate Lupi: 8; Aces: 3; Muri: 9. Spettatori: 2430.

Cuneo – La Kemas Lamipel cede per 3-0 in trasferta a Cuneo, venendo eliminata dalla corsa per la promozione in Superlega. Ai piemontesi sono bastate due gare, per escludere Santa Croce dai play-off. Per i Lupi da oggi si penserà al futuro con un mercato a cui dover far fronte. L’anno prossimo l’allenatore brasiliano Cezar Douglas, allenerà a Vibo Valentia in A2 ed a breve ci sarà l’ufficialità. Il club avrebbe già raggiunto l’accordo di massima con il degno e valido sostituto. Novità anche in squadra. Ieri si è conclusa la stagione per i biancorossi, bravissimi a conquistare il secondo posto al termine della stagione regolare, condizionata ancora una volta dalla pandemia, ma costretti a cedere in semifinale ai piemontesi dell’opposto giramondo Andric, un lusso per la categoria. Cuneo, come ha denotato ancora la partita di ieri, si è dimostrata superiore con lo stesso opposto croato Andric (28 punti) a tenere sempre dritta la barra, anche quando i Lupi, nella volatona del secondo set, avrebbero potuto agguantare il risultato di 1-1. Invece, in quel frangente, la Kemas Lamipel non ha saputo capitalizzare i dieci errori in battuta regalati dai piemontesi, senza cogliere l’occasione propizia per chiudere, nonostante i numerosi set-ball a disposizione. La partita è iniziata nel segno dell’equilibrio e della qualità.

Squadre concentrate, pochi errori, allenatori attenti e due muri per parte fino al 22-19 per i cuneesi. Nel finale decidono un’invasione biancorossa ed una bordata di Andric: 25-22. Seconda frazione cruciale, con le squadre a marcarsi strette nel punteggio. Non scappa nessuna delle due. Scontato il 24-24. I conciari vanno più volte avanti di un punto senza mettere nero su bianco. Si va sul 30-30 ed infine decidono Andric e Botto. Nel terzo set Cuneo gestisce (25-20), la Kemas Lamipel chiude con l’onore delle armi.

Marco Lepri

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?