Quotidiano Nazionale logo
14 mag 2022

La stagione ripartirà a settembre Ma con un lungo stop autunnale

I mondiali di Argentina impongono modifiche al calendario. Il campionato anticipato dalla Supercoppa

Anche se il Covid non dovesse creare problemi, la serie A1 202223 non avrà comunque un andamento regolare. La Fisr diramerà a breve le norme per l’attività che non prevedono grosse modifiche a livello organizzativo. Complici però i mondiali under 19 (inizio il 30 ottobre) e senior in Argentina (dal 7 novembre), la stagione dovrebbe iniziare il 3 e 10 settembre con la Supercoppa italiana, mentre la regular season di serie A1, ancora a 14 squadre, inizierebbe il 17 con uno stop di circa 40 giorni fra ottobre e novembre. Immutata la serie A2 con due gironi da 10 squadre ciascuno, anche se saranno più stringenti sia le norme su anticipi e posticipi, sia quelle per i prestiti fra le squadre di una stessa società in serie diverse.

Notevoli invece le differenza, almeno sulla carta, per quanto concerne i tesseramenti di atleti stranieri, come dice il presidente del settore tecnico Marcello Bulgarelli: "Vogliamo conciliare le esigenze delle società che faranno le coppe e le disposizioni internazionali con la necessità di salvaguardare i nostri settori giovanili. Per questo dalla prossima stagione in A1 sarebbe consentito di tesserare un numero libero di atleti comunitari, oltre a due extracomunitari. Il vincolo sarà però che il 70% degli atleti che andranno a referto dovranno essere italiani, quindi non si potranno schierare in campionato più di tre stranieri per volta (solo uno in A2, nessuno nelle seconde squadre).

Nelle coppe europee invece le società saranno libere di mettere in pista tutti gli atleti a loro disposizione". Per quanto riguarda la struttura dei campionati non dovrebbero esserci grosse novità, con la serie A1 articolata in regular season, play off scudetto e play out salvezza e A2 in regular season e play off promozione. Immutate anche le coppa Italia alle quali si accederà in base al piazzamento al termine del girone d’andata.

G.A.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?