Andava in onda da 44 anni, Mica uno o dieci. Quarantaquattro edizioni per il meeting internazionale di nuoto ‘Mussi Lombardi Femiano’ che ieri e oggi avrebbe dovuto svolgersi nella piscina comunale di Massarosa, per la perdurante indisponibilità di quella di Viareggio. Ma stavolta il meeting è rimasto a secco, costretto allo stop dall’emergenza Covid 19, anche se – al momento in cui il presidente del comitato...

Andava in onda da 44 anni, Mica uno o dieci. Quarantaquattro edizioni per il meeting internazionale di nuoto ‘Mussi Lombardi Femiano’ che ieri e oggi avrebbe dovuto svolgersi nella piscina comunale di Massarosa, per la perdurante indisponibilità di quella di Viareggio. Ma stavolta il meeting è rimasto a secco, costretto allo stop dall’emergenza Covid 19, anche se – al momento in cui il presidente del comitato organizzatore Giovambattista Crisci aveva girato la chiave accendendo la macchina organizzativa – non è che avesse incontrato grandi risposte da sponsor e sostenitori istituzionali. Di fatto, la 45.a edizione del meeting valido anche come prova del Gran Prix Italia è congelata. Se ne riparlerà il prossimo anno, ovviamente con la speranza che la scienza sia riuscita a vincere la guerra contro il virus, riportando un po’ di serenità e di fiducia fra la gente.

Alle spalle, nella memoria collettiva degli appassionati di nuoto così come nell’archivio e nell’albo d’oro della manifestazione sono rimasti (e ci rimarranno per sempre) i nomi di tantissimi personaggi che con le loro prestazioni hanno nobilitato l’evento. Basta ricordare solo quelli più recenti, a cominciare da Federica Pellegrini che ha sempre avuto un occhio di riguardo per la manifestazione viareggina. Per passare a Filippo Magnini, Massimiliano Rosolino, Domenico Fioravanti e Alessia Filippo che quando scendevano in vasca a Viareggio ce la mettevano tutta per realizzare anche un gran bel tempo. Senza dimenticare gli atleti e le atlete straniere, da Popov alla Poll, tanto per ricordare dei nomi che hanno fatto riempire pagine di giornale e di quaderno (per gli autografi).

Insomma, la storia del nuoto è direttamente proporzionale al meeting internazionale ‘Mussi Lombardi Femiano’ la cui prima edizione si svolse nel febbraio 1986, pochi mesi dopo la tragica scomparsa, impegnati in un servizio, dei tre poliziotti ai quali è dedicata la manifestazione. Ecco un motivo in più per far ripartire, quando verrà sconfitto il virus, il meeting con l’obiettivo dichiarato da Crisci – ma non dipende da lui – di riportare la rassegna a Viareggio.