Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Bernardeschi alla Juventus, Del Ghingaro: "L'ho comprato io"

Il sindaco di Viareggio scherza ricordando l'episodio della sciarpa bianconera rifiutata dall'ex giocatore della Fiorentina: "Gliela consegnerò quando tornerà a trovarci"

Ultimo aggiornamento il 22 luglio 2017 alle 09:49
Bernardeschi e Del Ghingaro alla Viareggio Cup: il giocatore rifiutò la sciarpa juventina

Viareggio, 232 luglio 2017 - Il passaggio di Federico Bernardeschi dalla Fiorentina alla Juventus fa gongolare gli juventini, soprattutto in Toscana, come il sindaco di Viareggio, Giorgio Del Ghingaro. "Bernardeschi l'ho comprato io!", scherza su Facebook il sindaco ricordando che "a marzo, alla partita inaugurale del torneo giovanile di calcio di Viareggio, ci parlai e lo convinsi a cambiare casacca, perchè nella squadra torinese avrebbe potuto confermare ad altissimi livelli, non solo nazionali, ma anche internazionali la sua indubbia classe".

Del Ghingaro si riferisce all'episodio del 13 marzo 2017, quando cercò di regalare la sciarpa della Juventus a Bernardeschi: l'allora numero 10 della Fiorentina (che fino a quel momento aveva espresso la sua fedeltà ai colori viola), rifiutò.

"Ovviamente la chiacchierata col Berna fu solo sportiva _ continua Del Ghingaro_  non parlammo di contratti e pecunia, per questo non intendo chiedere un euro nè alla Viola nè ai bianconeri, confermo che la mia intermediazione è a titolo gratuito". Il sindaco aggiunge che "la sciarpa della Juve che provai a regalargli in quell'occasione, gliela consegnerò appena trasferito, perchè mi auguro che vorrà tornare a Viareggio a trovarci. Mi fa infine piacere che tutti coloro che a suo tempo vollero dimostrarmi attenzione con lettere anonime, messaggi sul web e sul telefono, non precisamente amorevoli e caritatevoli, siano smentiti da quelle che ormai non sembrano più solo promesse, ma fatti concreti".

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.