Viareggio, 4 settembre 2018 - Partire dalla provincia e diventare una blogger e influencer di livello internazionale. Giulia Nati, di Viareggio, spiega come è stata possibile questa scalata che l’ha portata a diventare insieme al marito, imprenditrice con 18 dipendenti. Una scalata resa possibile dal grande utilizzo dei social.

Giulia Nati, 24 anni, è in vacanza in quella Versilia che ha lasciato quando aveva 17 anni. «Sono andata a Milano per studiare all’Accademia del lusso che è una scuola di moda. Ho sempre voluto diventare stilista e quindi ho frequentato il Polimoda a Firenze dove ho conosciuto colui che è diventato mio marito, Christian Bruschi che lavorava nel mondo della notte. E’ stato lui il primo a crdere in me».

Crescita nel mondo social e commerciale sono andate avanti di pari passo.

«Nel 2015 è nato il primo marchio Giulia N di scarpe e accessori moda che viene venduto in 180 negozi in tutta Europa. Sui social sono continuata a crescere con le collaborazioni e due anni fa ho creato un negozio on line che vende in tutto il mondo».

E qui entra in ballo il ruolo di influencer.

«Ho fatto e sto facendo tante collaborazioni e come influencer italiana collaboro in esclusiva con 600 brand italiani e stranieri principalmente nel mondo della moda. Il mio territorio è quello del fashion»

Un trend positivo che ti ha spinto ad andare oltre, seguendo la tua filosofia che è quella di non accontentarti.

«Abbiamo deciso di creare la Giulia Nati Academy, una scuola dove insegno alle ragazze come diventare blogger e influencer e come entrare nel mondo dei social network. E’ certo che chi vuole intraprendere questa avventura deve fare come me. Avere una mentalità aperta, non accontentarsi mai, guardare sempre al meglio»

Ma come si diventa una efficace influencer?

«Bisogna avere un ampio seguito di pubblico e avere la capacità di influenzare i comportamenti di acquisto dei consumatori in ragione del carisma e dell’autorevolezza rispetto a determinati temi. Io ho puntato in alto, a brand di qualità. Quando ho iniziato c’era solo Chiara Ferragni ma ora è diventato tutto più difficile perché ci sono molte ragazze che ci provano ma non è così facile come sembra. Amo definirmi un’imprenditrice digitale ma la mia grande attività sui social mi permette di avere oltre un milione di seguaci. Il mio Instagram è tra i più ricercati dagli addetti ai lavori per le tendenze e gli abbinamenti raffinati che propone».

e.sa.