Massarosa, 7 luglio 2018 - La giuria tecnica del XXXII Premio Letterario Massarosa, presieduta da Giuliano Pasini con Stefano Santini, Elena Francesconi, Valentina D'Urbano e Paolo Casadio, ha scelto i cinque finalisti che si contenderanno la vittoria il 13 ottobre. Si tratta di Federico Bertoni 'Morire il 25 aprile' (Frassinelli), Claudia Grendene 'Eravamo tutti vivi' (Marsilio), Emma Piazza 'L'isola che brucia' (Rizzoli), Eugenio Raspi 'Inox' (Baldini & Castoldi) e Mirko Sabatino 'L'estate muore giovane' (Nottetempo). Al vincitore andrà l'opera scultorea, progettata e realizzata da Emiliano Filippi, 'Libero', presentata ieri sera a Villa Ginori, nel corso di una serata organizzata dal comitato per il 70/o anniversario del premio.