Viareggio (Lucca), 29 aprile 2018 - Passeggiava smarrito sulla battigia, guardandosi un po’ intorno. Il bagnino del Nettuno, Francesco Terranova, si è avvicinato a quel bambino biondissimo. «Are you ok?», gli ha chiesto per rompere il ghiaccio, ma sapeva bene chi era. Una decina di minuti prima era stato allertato tramite whatsApp che si era perso un bambino straniero, olandese, di circa 6 anni. Biondo. Non poteva essere che lui. Quel bambino gli ha teso la mano e il bagnino lo ha accompagnato alle cabine dove gli hanno dato un bel gelato e gli hanno regalato una maglina dello stabilimento. In attesa che i genitori arrivassero.

E così la chat Sos bambini voluta dall’Associazione balneari di Viareggio del presidente Pietro Guardi ha funzionato ieri mattina alla perfezione.

Ha avuto infatti il classico esito a lieto fine la disavventura di una famiglia di turisti olandesi da qualche giorno in città e che aveva preso un ombrellone al bagno Duilio. Ieri mattina avevano perso di vista il loro figlio di 6 anni. Lo hanno chiamato, lo hanno cercato. Ma niente. Il bambino si era incamminato verso il molo, mentre i genitori lo cercavano nella direzione opposta.

Però avevano chiesto aiuto al bagnino del Duilio e da quel momento l’allarme è stato lanciato in contemporanea a tutti i titolari di stabilimenti balneari della città.

"Ho visto il messaggio su whatsApp – ha detto Oreste Giannessi, titolare del Nettuno – che conteneva indicazioni di massima e una foto del bambino. Subito ho girato la foto al mio bagnino che era sulla riva". Tempo 10 minuti e Francesco nota proprio quel bambino. Avverte subito Oreste e porta il piccolo in direzione.

"A quel punto ho mandato il messaggio che avevamo trovato il piccolo allegando la foto che è stata riconosciuta dai genitori. E’ stato davvero emozionante quando sono arrivati e hanno potuto riabbracciare il loro figlio sano e salvo. Ci hanno ringraziato ed è scappata loro una lacrima... Ma va bene così, con questo servizio pensato per i bambini garantiamo veramente una maggior sicurezza per tutte le famiglie".

E così la vacanza dei turisti olandesi è potuta riprendere tranquillamente.