Passeggiata di Viareggio: il monopattino è l’ultima moda
Passeggiata di Viareggio: il monopattino è l’ultima moda

Viareggio, 2 agosto 2020 - Il Covid ha rimescolato le carte del turismo, ma la crisi resta. E’ speculare rispetto a quella che colpì la Versilia nell’estate 2019, prima della pandemia. Allora gli alberghi si reggevano sugli stranieri, che adesso latitano mentre crescono in percentuale i villeggianti italiani. Ma solo in percentuale: le perdite sono nette. I mini vacanzieri arrivano soprattutto da Piemonte e Lombardia. "Finora abbiamo lavorato quasi solo nei weekend, adesso riceviamo le prime prenotazioni per Ferragosto. E attorno a Ferragosto i soggiorni richiesti sono più lunghi che in passato. Dai 7 ai 14 giorni, contro la media versiliese che era di 4,75 notti". L’osservazione clinica di Sandra Lupori, presidente degli albergatori viareggini, è confermata dalla collega di Lido di Camaiore Maria Bracciotti: "Niente viaggi aerei quest’anno, chi ha soldi per una vacanza resta vicino a casa. E anche gli stranieri che arrivano sono quelli che possono fare il viaggio in auto, dalla Svizzera, dall’Olanda e dalla Germania. Gli altri sono spariti".
Ripresina casalinga, i bilanci sono ancora in rosso. "Le presenze sul mare sono soddisfacenti – ammette il presidente dei balneari di Viareggio, Pietro Guardi – ma il pieno c’è solo sabato e domenica. Perfino chi ha la seconda casa si ferma nel weekend e il lunedì riparte. E’ il guaio delle ferie, le aziende che erano chiuse da marzo a maggio ora lavorano".
La litania è sempre la stessa fino a Marina di Pietrasanta. Ma oltre il Fiumetto c’è l’Eldorado, il vippaiolo Forte dei Marmi. "Va meglio del previsto – rivela Paolo Corchia di Federalberghi – Abbiamo l’80% dei posti letto occupati. A Ferragosto sarà tutto esaurito. Però senza le presenze internazionali". Mancano all’appello gli arabi, i nababbi russi che spendevano e spandevano: rubli e dollari non fermano il virus, né aprono le frontiere. E fuori dalle ville di Roma Imperiale, i numeri di questo weekend versiliese forniti da Booking.com sono illusori: solo il 10% di alberghi sembra avere camere libere a Viareggio, il 19% a Lido ai Camaiore, il 21% a Marina di Pietrasanta, e il 15% al Forte. Peccato che gli albergatori si tengono per le prenotazioni dirette il 25% delle camere, e anche più, per cui il dato dei portali non è così esaltante come sembra. Infatti da oggi l’occupazione dei posti letto riscivolerà al 60% se va bene, perché come accaduto negli ultimi weekend le prenotazioni di "prossimità" sono solo per una notte.
Beppe Nelli
© RIPRODUZIONE RISERVATA