Massarosa (Lucca), 24 novembre 2020 - Il Covid ha colpito duro sulla famiglia Rozza di Massarosa, originaria di Nola in Campania. Ieri è morto Carmine, di 47 anni: la scorsa settimana il virus aveva ucciso il padre Felice, di 70 anni, e un’altra parente è ricoverata in condizioni serie, mentre un quarto congiunto, giovane, è positivo ma a casa. Il giovane non ha bisogno di cure, ma soffre del fatto si essere da solo, e per questo il Comune di Massarosa e il sindaco Alberto Coluccini...

Massarosa (Lucca), 24 novembre 2020 - Il Covid ha colpito duro sulla famiglia Rozza di Massarosa, originaria di Nola in Campania. Ieri è morto Carmine, di 47 anni: la scorsa settimana il virus aveva ucciso il padre Felice, di 70 anni, e un’altra parente è ricoverata in condizioni serie, mentre un quarto congiunto, giovane, è positivo ma a casa. Il giovane non ha bisogno di cure, ma soffre del fatto si essere da solo, e per questo il Comune di Massarosa e il sindaco Alberto Coluccini stanno seguendo la situazione. Carmine Rozza lavorava come tecnico alla Magic Games di Bicchio. Era ricoverato in terapia intensiva-rianimazione da 16 giorni e, pur non soffrendo di patologie croniche che aggravano il quadro clinico dei contagiati dal Coronavirus, non ha reagito alle terapie d’urto tentate all’Ospedale Versilia e ieri il suo fisico s’è arreso. Un dramma nel dramma di una famiglia devastata dalla pandemia. Era amico della giornalista Cinzia Donati che lo ricorda così: "Una persona unica, pronto sempre ad aiutare tutti, spesso senza chiederglielo, come fanno le anime buone. Il nostro gruppo di amici non sarà più lo stesso senza di lui".

La Versilia ieri ha dovuto registrare altri due morti a causa del Covid. Sono Carmela Dicuzzi di 83 anni, e Vinicio Bertuccelli di 60, entrambi viareggini. Tutti questi lutti arrivano nel primo giorno in cui i contagi sembrano frenare in Versilia, nel territorio dell’Asl Nord Ovest e nell’intera Toscana. Ieri infatti l’Asl ha registrato "solo" 440 nuovi casi, dei quali appena 57 in Versilia. Numeri sempre alti, ma esigui rispetto all’ondata quotidiana dell’ultima settimana. I positivi nuovi sono infatti 11 a Camaiore, 8 a Massarosa, 2 a Pietrasanta, 3 a Seravezza, 4 a Stazzema e 29 a Viareggio. Nel resto della provincia di Lucca i contagiati sono stati 68, in provincia di Massa e Carrara 75, in provincia di Pisa 133. Sono però cresciuti i ricoverati all’Ospedale Versilia, 123 dei quali 11 in terapia intensiva. Sono aumentati i ricoveri in tutti gli ospedali dell’area vasta (545, 7 in più; di cui 76 nelle terapie intensive, 2 in più). Ecco le singole situazioni (tra parentesi le terapie intensive: Livorno 114 ricoverati (1); Lucca 105 (19); Apuane 106 (23); Pontedera 47 (5); Cecina 28 (4); Pontremoli 22.

La Regione segnala 1.323 nuovi positivi su un totale da inizio epidemia di 96.028 toscani. I nuovi casi sono l’1,4% in più del giorno precedente. L’età media dei 1.323 casi odierni è di 48 anni.

R.V.