Ilaria Pellegrini
Ilaria Pellegrini

Forte dei Marmi, 22 ottobre 2017 - Quelle chiacchiere ‘piccanti’ tra donne sarebbero state udite da più di una persona. Confidenze sull’assidua frequentazione, a Vittoria Apuana, di aitanti ragazzi africani disponibili a serate di piacere in cambio di ricariche telefoniche. Ma il governatore della Misericordia, Ilaria Pellegrini, che da due anni gestisce l’accoglienza di una piccola colonia di stranieri, smentisce che possa trattarsi di ragazzi inseriti nel progetto. Secondo lei al Forte dunque nessuna notte hard con i migranti, fatto che invece ha scandalizzato un vicino Comune.

«Il nucleo di persone da noi accolto è ristretto – premette Pellegrini – e, differentemente da Camaiore, gestirle è sicuramente più semplice. Contiamo dodici ospiti, compresa una coppia con bebè nato lo scorso anno. Le presenze sono fortemente monitorate e i ragazzi si sono ben integrati. Basti pensare che alcuni di loro giocano nella squadra di calcio dei volontari della Misericordia; uno straniero la scorsa estate ha lavorato in un locale a Vittoria Apuana e un altro fa il cameriere con regolare contratto. C’è chi ha imparato così bene l’italiano che ha ottenuto buonissimi risultati a scuola e i professori si sono complimentati. Si tratta di ragazzi che seguiamo costantemente – prosegue Pellegrini – e che sono riusciti ad allacciare amicizie, tanto che vengono anche invitati a pranzo da famiglie della zona».

La governatrrice esclude totalmente che i mercenari del ‘sesso con ricarica’ possano trovarsi all’interno della Misericordia. «Non ho mai notato nessuna situazione ambigua – ribadisce – e se si fosse verificata nel piccolo paese ne sarei venuta subito a conoscenza. All’interno del centro non possono entrare persone non autorizzate e costantemente ci sono volontari che si alternano e permettono un monitoraggio continuo. Tra l’altro io sono presente in sede ogni giorno. Poi spesso la sera si ritrovano pure le volontarie del bazar della solidarietà per la selezione degli articoli da distribuire, per cui la Misericordia è animata anche dopo cena e non ci sarebbe proprio margine per introdurre persone estranee o mettere in atto comportamenti non consentiti. C’è comunque da precisare – evidenzia – che a Vittoria Apuana sono diversi i ragazzi di colore presenti fuori dai negozi a vendere la merce, alcuni arrivano anche da Montignoso...".

Ci potrebbe essere ‘materia’ dunque per le «allegre comari versiliesi», dato che i commenti sulle prestazioni dei giovanotti di colore, ci sarebbero stati eccome. In sostanza sulla vita privata non si può indagare. Anche nella chic Forte dei Marmi, dove scintillano i rubli dei russi, si consumerebbero (più che lecite, per carità) chiacchiere su questioni molto più popolari e terrene.

Fra.Na.