Seravezza La campagna: "Io non rischio" a Azzano

Oggi si chiude la ’due giorni’ di protezione civile

Seravezza La campagna: "Io non rischio" a Azzano

Seravezza La campagna: "Io non rischio" a Azzano

Partita ieri a Querceta la campagna nazionale “Io non rischio”, promossa dal Dipartimento nazionale di protezione civile che, ogni anno, coinvolge le piazze d’Italia. Oggi secondo e conclusivo appuntamento a Azzano con lo stand dei volontari di Muttleys Versilia che si faranno comunicatori dei rischi, sismico e alluvionale per quanto riguarda il territorio seravezzino. "Questa iniziativa è per noi una tappa fissa - spiega il sindaco Lorenzo Alessandrini -, un evento che ho visto nascere al Dipartimento nazionale di Protezione civile e che ho curato nel suo avvio". Un tema, quello della protezione civile, che sta particolarmente a cuore al primo cittadino, sia per aver fronteggiato in prima linea l’alluvione del 1996, sia per la lunga esperienza di funzionario del Dipartimento nazionale. Una consapevolezza che gli fa riconoscere come "noi amministratori siamo niente senza la collaborazione dei cittadini - aggiunge Alessandrini - perché è fondamentale lavorare alla formazione e quindi poter contare sulla adeguata risposta dei cittadini in caso di una emergenza". Per questo viene distribuito ai cittadini, assieme a gadget, materiale informativo per avere maggiore consapevolezza su rischi e buone pratiche.