Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
la Nazione logo
21 giu 2022

"Sarà un’estate africana, come l’anticiclone"

Fabio Meteo lancia le sue previsioni: "Però la Versilia avrà qualche pioggia sostanziosa che rimpolperà le nostre falde idriche"

21 giu 2022
Fabio Longaron cura il. meteo per il Consorzio di promozione ed è consigliere delegato all’emergenza climatica a Massarosa
Fabio Longaron cura il. meteo per il Consorzio di promozione ed è consigliere delegato all’emergenza climatica a Massarosa
Fabio Longaron cura il. meteo per il Consorzio di promozione ed è consigliere delegato all’emergenza climatica a Massarosa
Fabio Longaron cura il. meteo per il Consorzio di promozione ed è consigliere delegato all’emergenza climatica a Massarosa
Fabio Longaron cura il. meteo per il Consorzio di promozione ed è consigliere delegato all’emergenza climatica a Massarosa
Fabio Longaron cura il. meteo per il Consorzio di promozione ed è consigliere delegato all’emergenza climatica a Massarosa

Nonostante sia ancora giovanissimo, da anni informa puntualmente i versiliesi sulle previsioni del meteo. E non sbaglia un colpo, tanto da essere diventato il metereologo ufficiale del Consorzio di promozione di Marina di Pietrasanta, che un paio d’anni fa gli ha affidato un’app. Fabio Longaron, titolare della rinomata pagina Facebook ’Meteo Toscana Nord Ovest’ da oltre 18mila seguaci, nonché consigliere comunale a Massarosa con delega all’Osservatorio del cambiamento climatico, fa il punto su questa primavera anomala che va agli archivi e sull’estate che verrà. Dopo un giugno molto più caldo della norma, sentiamo dire che sarà un’estate torrida e secca. Quali sono le cause? "La causa principale di questa situazione è la netta prevalenza delle correnti anticicloniche sul Mediterraneo. Cosa succede: l’anticiclone, in prevalenza nordafricano, tende a spostarsi sempre più a nord col passare dei decenni, per effetto del riscaldamento globale: si tratta di masse d’aria calda la cui presenza continuativa blocca le correnti atlantiche che, invece di transitare sulla Francia e la Spagna e raggiungere il Mediterraneo, come nei vecchi modelli climatici, vengono deviate verso l’Europa centrale e settentrionale. Solo se riescono a sorpassare l’asse dell’anticiclone ritrovano la ’retta via’ verso sud. A quel punto proseguono addossandosi alle catene montuose. Poi, una volte superate le montagne, queste masse d’aria che ’scendono’ spingono l’aria calda verso il basso e pressandola: si chiama ’effetto favonizzante’ e genera ulteriore calore. E’ una delle cause della siccità che stiamo vivendo". Nei suoi post spiega che le previsioni a lungo termine sono un’arte complicata. Ma in linea di massima, cosa ci si può attendere? "C’è chi fa previsioni a lungo termine, anche con buoni risultati. In sostanza, affidandoci alla statistica, quello che è probabile è che anche questa estate porti parecchio caldo. Sembra una cosa ovvia, ma la tendenza imposta dal cambiamento climatico è quella di periodi estivi ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?