Un'auto della polizia (Foto di repertorio)
Un'auto della polizia (Foto di repertorio)

Viareggio, 8 febbraio 2019 - Aggressione violenta ai danni di una donna nel pomeriggio di ieri in via Rosmini attorno alle 18. L’aggressore ha rischiato di venire linciato dalle persone che hanno assistito alla scena. Che hanno reagito e sono intervenuti bloccando l’aggressore, che poi è stato arrestato dalla polizia. Sono state scene da incubo quelle accadute in via Rosmini tra via Pacinotti e via Gioberti.

Una signora era chinata a scaricare legna dalla sua auto quando all’improvviso, da dietro, un giovane le ha dato un cazzotto in testa che l’ha fatta cadere a terra. Poi le si è avventato contro con l’obiettivo di portarle via la borsa. Per strappargliela di mano, l’ha presa per i capelli strappandoglieli. E non contento ha iniziato a prenderla a calci nello stomaco e nel viso.

A quel punto i passanti che stavano assistendo sbigottiti a quella scena di inaudita violenza sono intervenuti per fermare la furia di quel giovane e togliere la donna della grinfie del suo aggressore. Sono riusciti nell’impresa e quasi lo volevano linciare se nel frattempo non fossero giunte le auto della polizia per riportare la calma. Il giovane straniero è stato preso in custodia e portato in commissariato per gli accertamenti di rito.

Ed è stato arrestato. La donna è stata portata in ambulanza al Pronto soccorso per essere visitata. Per fortuna non ha riportato conseguenza preoccupanti. Resta però la forte preoccupazione per una criminalità che ogni giorno diventa più violenta. Pochi giorni fa un dipendente di una slot aggredito con una chiave metallica, un poliziotto colpito alla testa da uno spacciatore e ora anche una donna aggredita e picchiata in strada per rubarle la borsa.