Gli operatori esultano: "La sinergia tra territori ci aiuta a crescere. Andiamo avanti uniti"

Confcommercio: "Una vetrina straordinaria nell’anno del maestro Puccini". Bertolani: "Il lavoro di squadra paga sempre, con vantaggi per tutti".

La parata di bandierine rosa che da maggio tappezza la Passeggiata è destinata a farci compagnia ancora per un po’. Il Giro d’Italia torna a far tappa a Viareggio – il doppio appuntamento con Lucca del prossimo 8-9 maggio è stato ufficializzato al Festival dello Sport di Trento –, con grande soddisfazione della sezione locale di Confcommercio che plaude all’iniziativa. "Si tratta di una bellissima notizia per il nostro territorio – commentano il presidente di Confcommercio Rodolfo Pasquini, responsabile per Lucca e Massa-Carrara, il presidente viareggino Piero Bertolani e la direttrice Sara Giovannini –, che grazie alla corsa rosa potrà godere di una nuova e straordinaria vetrina mediatica".

Nel celebrare il ritorno della classica sulle nostre strade, "i nostro complimenti e ringraziamenti al sindaco di Lucca Mario Pardini, a quello di Viareggio Giorgio Del Ghingaro e alle rispettive amministrazione – continuano i referenti di Confcommercio – il cui lavoro ha permesso di ottenere questo risultato. Grazie a loro, Lucca tornerà ad accogliere il Giro dopo 39 anni, mentre Viareggio lo ospiterà per il secondo anno consecutivo, dopo l’arrivo di tappa dello scorso 16 maggio. Un risultato reso ancora più prezioso e significativo dal fatto che la corsa terminerà nella nostra provincia proprio nell’anno in cui ricorre e si celebra il centenario della scomparsa di Giacomo Puccini. Ed è bello pensare che i corridori toccheranno le terre più care al Maestro, passando in transito anche da Pescaglia".

Confcommercio sottolinea l’importanza della sinergia per ottenere risultati apprezzabili, come accaduto in questo caso. "Appena una decina di giorni fa, la nostra associazione ha ospitato un incontro pubblico con i sindaci Pardini e Del Ghingaro, nel corso del quale si era parlato a lungo di collaborazioni e sinergie tra i due territori che rappresentano e guidano. E questo Giro è la prova concreta di quanto il lavoro di squadra alla fine paghi sempre, con vantaggi per tutti coloro che ne prendono parte. Sin da ora, Confcommercio si mette a disposizione per collaborare alla realizzazione di iniziative promozionali collegate all’arrivo del Giro, con il coinvolgimento delle proprie attività iscritte".