Gianluca Antonucci nel suo negozio
Gianluca Antonucci nel suo negozio

Querceta (Lucca), 11 dicembre 2019 - Quel giovane dal fisico scolpito era il ritratto della salute. Per questo la scomparsa di Gianluca Antonucci, a soli 37 anni, è ancora più difficile da accettare: una comunità intera è in lutto e una famiglia si trova a sostenere l’ennesimo dolore. La terribile scoperta che Gianluca era stato colto da un malore è avvenuta ieri mattina intorno alle 8,30. L’allarme è scattato subito ma quando i soccorritori dell’automedica nord e della Croce Verde di Forte dei Marmi sono arrivati nella sua abitazione a Querceta il giovane era già privo di conoscenza e le sue condizioni erano precipitate.

E’ stato trasportato d’urgenza in codice rosso all’ospedale Versilia dove è stato ricoverato in rianimazione. Purtroppo è deceduto poco dopo, stroncato da una emorragia gastrica (i parenti non hanno richiesto l’autopsia dato che è escluso infatti ogni fattore esterno). Nel giro di pochissimo la notizia è rimbalzata a Seravezza dove la famiglia è conosciutissima nel settore commerciale: Gianluca infatti assieme a papà Franco era titolare della gioielleria «Effegi» nella centralissima piazza Pellegrini a Querceta. «Cordiale, sorridente e pieno di vita» così lo ricorda chi l’ha conosciuto.

Amante della palestra e del fisico scolpito, aveva reagito con grande forza alla perdita di mamma Ghislene, scomparsa nell’aprile scorso a soli 60 anni a causa di una rapida e terribile malattia che l’ha strappata all’amore della famiglia. Un lutto che aveva reso ancor più solidi i rapporti tra papà Franco (che quest’anno ha perso anche un fratello) e i suoi quattro figli, dove lui era solito andare a mangiare per sentire ancora il calore di quel nucleo che aveva perso il caposaldo più importante. E che adesso – per una beffarda trama del destino – ha visto inspiegabilmente volare in cielo pure un figlio di appena 37 anni. Gianluca lascia anche i fratelli Elena, Sabrina, Andrea, la compagna Eleonora e l’amato nipotino Tommaso.

Ieri all’obitorio dell’ospedale Versilia si è consumato il drammatico rito del dolore con i tantissimi amici che, sgomenti, hanno voluto salutare quel ragazzo sempre sorridente. Nella tarda mattinata di oggi la salma sarà trasferita nella chiesa di Santa Maria Lauretana a Querceta dove alle 15 verrà celebrata la messa funebre. Poi Gianluca sarà tumulato nel cimitero di Stazzema accanto all’amata mamma.
Francesca Navari
© RIPRODUZIONE RISERVATA