Pietrasanta (Lucca), 13 maggio 2018 - Dalla consolle dei party mirabolanti di Madonna all’apertura di un locale dal sapore tutto vintage a Pietrasanta . Il 25 maggio alle 19,30 in via Stagi 34 (dove si trovava la galleria Tano Pisano) debutta Sushi Jazz, il nuovo punto di ritrovo che già annuncia il botto: la scommessa è infatti di Roberta Torres, in arte Madame Betty, una delle dj più note, e unica professionista del settore a usare ancora i vinili. E proprio questa sua passione per le mode del passato, l’ha convinta a proporre un locale decisamente controtendenza, tutto ispirato agli anni Venti e alle atmosfere del Proibizionismo.

Ecco dunque cameriere in abitini con frange in stile charleston, barman con bretelle, papillon e coppola, bicchieri rigorosamente dell’epoca e un arredamento a tema, frutto della creatività degli architetti Fabio Madiai e Massimo Fiorido. Tra l’altro, visti i trascorsi nello showbiz di Madame Betty – che nel 2012 ha suonato nella villa di Madonna a Miami, al ‘Glory’ di Umberto Tozzi a Ibiza, oltre che essere stata opinionista nei salotti tv di Piero Chiambretti – per l’opening è già atteso l’arrivo di volti noti dello spettacolo.

Sicuramente presenti la diva bionda Valeria Marini e la gettonatissima Miss Ania J, cantante del Fashion Tv Channel. "Da pochi anni mi sono trasferita a Pietrasanta – racconta la dj torinese – e appena ho visitato il fondo dove si trovava la galleria d’arte ho percepito un’energia fortissima. Così ho voluto proporre un locale nel mio stile, che è tipico degli anni Venti, con sedie in velluto, pareti dai colori con sfumature in oro, finiture in ferro battuto e una grande cucina a vista per gustare cucina giapponese, champagne e i migliori vini. Ci saranno solo 35 posti a sedere compresi quelli esterni, e non mancherà un palchetto con luci retrò dove si alterneranno gruppi jazz e swing come gli Escodamè, che saranno presenti alla serata di inaugurazione".

Lo spazio diventerà poi una sorta di palcoscenico on the road, grazie alla porta di ingresso scorrevole ‘a soffietto’ che permetterà anche ai passanti di godere delle esibizioni musicali. «L’era della discoteca è finita – sentenzia Madame Betty – adesso la gente preferisce incontrarsi con la giusta atmosfera, mangiando bene e senza troppa confusione. Questa è la direzione in cui devono andare le nuove scommesse dell’intrattenimento, specialmente per un target adulto. Ovviamente miscelando anche un po’ di personalità e fantasia». Infatti nel nuovo «Sushi jazz» dove passato-presente e futuro fanno da mix coinvolgente, non mancano le invenzioni. Come i sette nuovi cocktail (ovviamente amarcord del proibizionismo): il Charlie Chaplin, il Greta Garbo, Chanel, Sing Sing, Mary B., Lucky Luciano e, ovviamente, il Madame Betty.