Polstrada
Polstrada

Guidava ubriaco, con un tasso alcolemico risultato essere di 2,71 g/l. Per questo un camionista 51enne, è stato denunciato dalla polizia stradale dopo averlo sottoposto a controlli nell'area di servizio Versilia dell'A12. Per il conducente scatterà anche, si spiega dalla polizia, la revoca della patenze e rischia una multa fino a 9.000 euro.

La polstrada è intervenuta con la sottosezione di Viareggio dopo che numerosi automobilisti avevano segnalato il camion procedere a zig-zag e a rilento all'altezza di Massarosa. Anche grazie al supporto del personale di viabilità di Salt, che gestisce l'autostrada, i poliziotti hanno poi fermato il veicolo pesante all'interno dell'area di servizio Versilia, «evitando pericolosi incidenti» come si sottolinea in una nota. Il camionista, ucriano, «aveva bevuto così tanto che parlava a fatica e si reggeva a stento in piedi quando è sceso dal mezzo».

Nel corso di controlli effettuai per il weekend dell'Immacolata la polizia stradale ha anche arrestato in A1, nel tratto aretino, un latitante: gli investigatori della Polstrada di Battifolle hanno fermato un 42enne catanese, di base in Valdarno, su cui pendeva un ordine di carcerazione, dopo aver fermato l'auto sulla quale viaggiava come passeggero.