Alessandro Cecchi abbracciato al papà Luigi
Alessandro Cecchi abbracciato al papà Luigi

Viareggio, 12 maggio 2019 - Vivere, perché il suo spirito non svanisca. Perché ciò che è stato perduri, perché la sua serena allegria possa ancora contagiare il mondo. Perché non si può fare altrimenti. Vivere, anche se sembra troppo. Per questo è nata l’associazione “FenomenAle”: per portare Alessandro Cecchi, la sua ironia, la sua tenerezza, la sua attenzione, la sua presenza, dove c’è bisogno. Per tenere vivo il ricordo di un ragazzo che ha saputo unire Viareggio. Ai tavoli della Fauzia, un bar-famiglia; fino all’ultimo giorno. Fino a quando un drammatico incidente sulla via Nicola Pisano, alla fine di settembre, se l’è portato via. Aveva 27 anni.

Venerdì scorso, nello studio del notaio Fabio Monaco, è stata costituita la Onlus. Lo scopo è quello di sostenere finalità benefiche nel nome di Alessandro. «La volontà degli amici che l’hanno costituita – spiega il direttivo – è quella di mantenere presente lo spirito, la natura, il personaggio e il sorriso di Alessandro. In modo che continui ad essere vivo all’interno della sua comunità, attraverso la solidarietà e la beneficenza, donando il conforto che la sua gioia sapeva regalare». L’associazione, che ha sede proprio nel bar pasticceria Fauzia in Passeggiata, è composta da un consiglio direttivo presieduto da Rossano Panicucci. Vicepresidente è Stefano Dinell e, Cinzia Angeli segretaria. Poi i consiglieri Michela Poletti; Simone Galli; Chiara Orlandi e Fabio Scartabelli e infine Roberto Giannecchini, responsabile amministrativo.

L’obiettivo è costruire qualcosa di buono, come avrebbe fatto Ale. Cercando di trasformare quell’ingiustizia, nel sorriso di qualcuno. «‘FenomenAle’ – prosegue il direttivo – sono tutte quelle persone che hanno voglia di perseguire con interesse lo scopo e la finalità sociali». Il tesseramento prevede una quota annuale di 20 euro per gli under 30 e di 30 euro per gli over. «Ringraziamo Luigi Cecchi e Serena Barsotti – i genitori di Ale – che hanno appoggiato l’iniziativa e tutte le persone che vorranno aderire». Il primo appuntamento dell’associazione sarà il “Torneo dei quartieri - Per non dimenticare”, nel mese della memoria dedicato al 29 giugno, con la presentazione al Bagno Sorriso il 16 giugno alle 19.

mdc